rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Lo rapina alla stazione: incastrato dal profilo Facebook

Un 22enne è stato arrestato per rapina aggravata dopo le scrupolose indagini che si sono avvalse dei social network: un 20enne era stato aggredito e malmenato per due cellulari, dopo che la trattativa per l'acquisto era andata male

Si erano conosciuti da poco ed avevano concordato lo scambio di un cellulare per 400 euro: un giovane di 22 anni avrebbe dovuto comprare, per la cifra stabilita, il telefonino da un ragazzo di vent'anni. I due ragazzi frequentavano lo stesso Istituto scolastico di Parma ed avevano stabilito di incontrarsi in stazione per effettuare la compravendita. Durante l'incontro il compratore aggredì il venditore: ieri i Carabinieri hanno arrestato il responsabile dell'aggressione per rapina aggravata. 

Dopo alcuni mesi di indagini i militari sono riusciti a risalire all'identità del rapinatore e lo hanno assicurato alla giustizia: attualmente si trova agli arresti domiciliari, in attesa della prima udienza del processo. Alcuni mesi fa, a febbraio, due giovani si erano trovati in stazione, in un punto non coperto dalle telecamere di videosorvegliana, per effettuare uno scambio, già concordato: 400 euro in cambio di un cellulare usato. Nel momento dello scambio però è nato un diverbio sulle modalità e il venditore si è allontanato: il compratore, un 22enne poi arrestato, ha reagito con violenza, strappando di mano il cellulare oggetto della vendita al giovane e rubandogli poi anche l'altro cellulare in suo possesso. L'aggressore ha malmenato il 20enne che si è poi rifugiato in stazione ed ha avvertito i Carabinieri. LE INDAGINI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo rapina alla stazione: incastrato dal profilo Facebook

ParmaToday è in caricamento