rotate-mobile
Cronaca

Rapina una commessa a Modena, poi ci riprova a Parma: arrestato

Un cinquantatreenne si trova in carcere per aver minacciato con un cutter una donna in città e per aver sottratto il cellulare a una commessa dopo una rapina in un centro commerciale a Modena

Nella giornata di giovedì 29 giugno scorso, la Polizia di Stato ha arrestatto un cittadino italiano di 53 anni gravemente indiziato della commissione di una rapina aggravata avvenuta il 3 giugno scorso ai danni di un negozio di abbigliamento in Modena via Emilia Centro e pizzicato a rapinare una ragazza con un cutter a Parma, dove soggiornava. La Squadra Mobile lo ha bloccato e portato in carcere, al termine di un'indagine accurata.

I fatti

Verso le ore 18.15 un uomo si è introdotto all'interno del citato esercizio commerciale e, dopo aver minacciato con un cutter la commessa, le ha intimato di aprire il registratore di cassa riuscendo ad impossessarsi della somma in contanti: 870 euro in contanti, furto al quale è seguito anche quello del cellulare della vittima. La denuncia presentata dalla vittima e la successiva analisi delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza hanno consentito di acquisire fonti di prova a carico dell'uomo per la rapina e di ricostruirne la dinamica e la direzione di fuga. Attraverso la visione delle immagini delle telecamere posizionate lungo la via di fuga, è stato individuato un uomo corrispondente alle descrizioni fornite con un vistoso tatuaggio sul braccio destro che, durante il tragitto, cambiava la maglia indossata allontanandosi in direzione della stazione ferroviaria, dove è salito a bordo di un treno regionale. Il 6 giugno 2023 è stata disposta dalla Procura di Modena la una perquisizione personale e locale nei confronti dell'uomo che soggiornava in una struttura alberghiera a Parma. La perquisizione ha esito positivo, poiché all'interno della stanza sono stati trovati e sequestrati indumenti uguali a quelli indossati durante la rapina. La Squadra Mobile, nel corso della stessa mattinata, ha organizzato una perquisizione a carico della stessa persona, sequestrando un cutter, la somma in contanti di 700 euro e un telefono cellulare, risultato essere quello di proprietà della donna vittima della rapina in Modena. Nel corso delle operazioni di polizia giudiziaria, gli agenti della Squadra Mobile di Parma hanno comunicato di aver tratto in arresto l'uomo in flagranza di reato mentre con un cutter si stava adoperando per un'altra rapina ai danni di una ragazza in città. Alla luce dei gravi indizi di colpevolezza a carico dell'uomo per i fatti commessi a Modena, è stata data esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere a suo carico notificata allo stesso presso la Casa Circondariale di Parma dove si trovava già ristretto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina una commessa a Modena, poi ci riprova a Parma: arrestato

ParmaToday è in caricamento