rotate-mobile
Cronaca

Ladri in fuga dopo il furto in casa aggrediscono un vicino: bloccati dai carabinieri dopo un inseguimento a piedi

L'episodio è avvenuto all'interno di un appartamento in via Luchino Visconti. I giovani georgiani, senza fissa dimora e con precedenti penali, avevano la chiave di una stanza d'albergo: dentro c'erano 2 mila euro in contanti e il bottino di altri furti

Sono entrati all'interno di un appartamento in largo Luchino Visconti a Parma, hanno rubato alcuni oggetti in oro e una telecamera ma l'allarme antiinstrusione, al momento del loro ingresso, è scattato. Così sono scappati ma sono stati bloccati - dopo un breve inseguimento a piedi - dai carabinieri, arrivati sul posto grazie alla segnalazione del proprietario, che ha ricevuto la notifica dal sistema di videosorveglianza mentre era al lavoro ed ha chiamato subito il 112. Due giovani di origine georgiana di 28 e 29 anni sono stati arrestati nella serata di giovedi 10 novembtre con l'accusa di rapina aggravata ed ora si trovano nel carcere di via Burla. Mentre scappavano hanno anche aggredito un vicino di casa del proprietario che, dopo essersi accorto del furto, è sceso in strada per tentare di fermarli. 

La collaborazione tra i cittadini e i carabinieri, anche in questo caso, è stata essenziale. I fatti si sono svolti verso le ore 20 del 10 novembre all'interno di un appartamento in via Luchino Visconti, nella zona del Panorama a Parma. Il proprietario dell'abitazione, che era ancora al lavoro, ha ricevuto la notifica del sistema antintrusione che estranei erano entrati all'interno della sua casa. Così ha subito avvertito i carabinieri: una pattuglia della stazione Oltretorrente e una della Radiomobile sono arrivate in pochi istanti sul posto. Il proprietario è rimasto sempre al telefono con l'operatore della centrale del 112 che ha dato indicazioni ai militari sul posto. I due ladri, incappucciati e con il bottino sottobraccio, stavano scappando. Nella fuga, dopo aver scavalcato le siepi che delimitano il cortile, hanno incontrato un vicino che ha cercato di fermarli. In risposta i ladri lo hanno spintonato, facendolo cadere a terra. I militari sono riusciti a bloccare separatamente i due ladri: il primo è stato fermato in via Vittorio de Sica, il secondo in via Jenner mentre tentava di nascondersi in cortile. 

I due arrestati, di nazionalità georgiana e senza fissa dimora, avevano in tasca le chiavi di una stanza d'albergo di Parma. I carabinieri hanno quindi effettuato una perquisizione trovando il bottino di altri furti: duemila euro in contanti, una borsa da donna di una marca griffata e alcuni dispositivi elettronici, in particolare una borsa da donna Luis Vuitton e un Apple Watch. Il 28enne e il 29enne, dopo l'identificazione, sono stati accompagnati nel carcere di Parma con l'accusa di rapina aggravata: ora attendono le decisioni dell'autorità giudiziaria. 

I carabinieri fanno sapere che chi avesse subito il furto del materiale rivenuto (Borsa da donna Luis Vuitton ed un Apple Watch) può rivolgersi ai carabinieri della Stazione di Parma oltretorrente

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in fuga dopo il furto in casa aggrediscono un vicino: bloccati dai carabinieri dopo un inseguimento a piedi

ParmaToday è in caricamento