menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum 2011, in piazza Garibaldi esplode la festa per il Sì

Dalle 17 cittadini ed associazioni in piazza per festeggiare l'esito positivo dei quesiti referendari: le due bandiere contro il nucleare e per l'acqua pubblica sventolano ora sulla statua di Giuseppe Garibaldi

In piazza per festeggiare il raggiungimento del quorum e la vittoria dei sì ai quesiti del Referendum: nel pomeriggio, da poco prima delle 17, i sostenitori della consultazione popolare si sono ritrovati in Piazza Garibaldi per manifestare la propria soddisfazione per il raggiungimento di un risultato su cui, pochi mesi fa, in pochi avrebbero scommesso. Il quorum è al 57%, a Parma ha toccato il 62%. Tanti cittadini ed associazioni insieme ai Coordinamenti Acqua Pubblica Parma e Fermiamo il nucleare: durante i festeggiamenti le due bandiere simbolo del Referendum sono state posizionate anche sulla statua di Garibaldi.

Una voce dall'altoparlante ringrazia i presenti per la folta affluenza, un tripudio di bandiere, giovani, famiglie e tanti bambini, bicchieri in alto per brindare. Parma festeggia così gli ultimi sviluppi del referendum.  Partiti e numerose associazioni presenti, tra cui Cigl, Kuminda, Pd, Idv, Movimento Cinque Stelle, Libera, Popolo Viola, Legambiente, Wwf, riunitisi attraverso un passaparola che si dimostra sempre più il mezzo maggiormente efficace per portare avanti le battaglie della comunità.

Anche Garibaldi è stato dotato di bandiere contro il nucleare e a favore dell'acqua pubblica. Un vigile ha pensato inizialmente di prendere i nominativi dei responsabili, cambiando prontamente idea a seguito della forte contrarietà espressa dalla folla numerosa. "Mi parlan di questioni di sicurezza! Questa è bella"!, il commento ironico di un anziano signore presente.

GUARDA LE IMMAGINI DEI FESTEGGIAMENTI


Tra i presenti anche Enrico Arillo, referente del Popolo Viola, che afferma: " E' stata davvero una bella vittoria, quasi inaspettata, perchè per la disinformazione con addirittura giorni sbagliati, versioni dei quesiti sbagliate, si temeva un risultato più basso. Invece è un ottimo risultato, perchè ha portato a votare persone che non votavano per le amministrative. Tantissima gente non aderente a partiti, non aderente a movimenti, si è messa in ballo e ha fatto informazione. Andando nei negozi mi capitava di prendere il pane e sentirmi dire se andavo a votare, questo dimostra una grossa partecipazione da parte dei cittadini che spiega questo risultato. Parma dava segnali di dormiveglia, però il comitato referendario di Parma acqua Pubblica, nucleare, ha lavorato molto con i cittadini. Stiamo aspettando Epifani e tutte le persone che vorranno venire qui in piazza a festeggiare"

Simbolica la scelta di festeggiare in Piazza Garibaldi, di fronte al Comune "E' significativo in considerazione delle ultime dichiarazioni pubbliche di Vignali- afferma Arillo - ossia che lui sarebbe andato a votare solo per il nucleare, non per l'acqua pubblica. E' la piazza principale di Parma, è giusto festeggiare qua, e poi è simbolico anche in risposta alla questione dell'acqua pubblica, per tutte le manovre che hanno fatto. Le azioni Iren e il gioco delle tre carte per nascondere i debiti devono essere ripensati perchè con la vittoria del si viene abrogata quella norma che gli permetteva di fare tutti quei giochetti sporchi e dovranno mettersi in carreggiata e ragionare di più con un'Iren pubblica e non un'Iren privata".

Alice Pisu e Christian Donelli
 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento