Resta in carcere il capo 18enne della baby gang che terrorizzava il centro

Il Gip ha confermato l'arresto del giovane marocchino, fermato dai carabinieri al parco Ducale

Era finito in carcere nei giorni scorsi con le accuse di ricettazione rapina, furto aggravato e spaccio. Il giovane marocchino 18enne M.F., accusato di essere a capo di una temibile baby gang che ha terrorizzato i negoziati del centro storico negli ultimi mesi, resterà in cella. Il Gip Mattia Fiorentini infatti, dopo l'interrogatorio durante il quale il giovane non ha aperto bocca, ha confermato la misura cautelare. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il 18enne, nonostante l'età, si sarebbe reso protagonista di numerosi episodi criminosi, dallo spaccio di sostanze stupefacenti alla rapina, dal furto aggravato alla ricettazione..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento