menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residenza Sant'Ilario, il rettore Borghi in visita all'occupazione: 'Delibera per affidare lo spazio all'emergenza'

Il rettore è arrivato presso la nuova occupazione verso le ore 9 e la visita-sopralluogo è durata fino alle ore 11. Accolto dai nuovi abitanti della residenza Sant'Ilario, inutilizzata dal dicembre 2014

Il rettore Loris Borghi ha visitato stamattina, 27 aprile, la residenza Sant'Ilario, occupata da alcune famiglie sfrattate e studenti la mattina del 25 aprile. Il rettore è arrivato presso la nuova occupazione verso le ore 9 e la visita-sopralluogo è durata fino alle ore 11. Accolto dai nuovi abitanti della residenza Sant'Ilario, inutilizzata dal dicembre 2014, Loris Borghi si è fatto accompagnare nelle varie stanze, dove hanno trovato alloggio undici famiglie, costrette ad abbandonare le case dove vivevano a causa dello sfratto: il rettore ha parlato con alcune famiglie, informandosi sulla situazione di ognuna di loro, chiedendo quale fosse la situazione lavorativa ed economica dei componenti che hanno risposto alle domande del Rettore in tranquillità. Il rettore, accompagnato dal prorettore Quintelli e da Brunella Marchionne durante la sua visita, è entrato in alcune stanze nei vari piani ed ha preso atto della situazione di emergenza abitativa. Poi c'è stato un incontro tra il Rettore e gli occupanti, insieme ai ragazzi di Art Lab e agli attivisti e alle attiviste della Rete Diritti in Casa. Loris Borghi, dopo aver parlato dell'importanza per l'Università di Parma di aprirsi all'internazionalizzazione e quindi dell'uso dei due spazi - quello occupato da Art Lab e quello di Nomas Hotel occupato il 25 aprile - per accogliere professori universitari e studenti stranieri ha annunciato che giovedì alle ore 13 il Cda discuterà della delibera per l'approvazione del progetto. Subito dopo però ha dichiarato che proporrà il ritiro di quello delibera a favore di un'alta delibera per permettere che nei due spazi nasca un progetto per l'accoglienza dei rifugiati e delle persone in emergenza abitativa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento