Controlli, in giro con l'auto rubata. Albanese fermato per ricettazione

Due servizi dei Carabinieri il 13 e 15 dicembre scorsi nei 12 comuni tra la Bassa e l'Appennino contro i furti. 200 identificati, 7 denunce e un fermo in carcere per ricettazione

Aumentano in vista del periodo festivo i controlli attivati dai carabinieri nei 12 comuni tra la Bassa padana e l'Appennino per contrastare il fenomeno dei furti. Con un dispiego di 8 pattuglie sono stati effettuati 2 servizi di controllo il 13 e il 15 dicembre scorsi identificando rispettivamente 102 persone, di cui 55 stranieri il 13 dicembre, e 98 persone di cui 52 stranieri il 15 dicembre.

RICETTAZIONE, FERMATO UN ALBANESE- Nel corso dell'ultimo servizio è stata fermato un cittadino albanese, classe 1994, domiciliato a Genova con precedenti per reati contro il patrimonio. L'uomo era a bordo di un'auto rubata nei pressi di Vicofertile attorno alle 20,00, in compagnia di 3 connazionali residenti a Parma tra via Emilia Ovest e via Reggio, di 26 e 17 anni. Trovato a bordo un cacciavite, i 3 sono stati denunciati a piede libero per possesso di oggetti atti allo scasso. Fermo convalidato in carcere per ricettazione per il conducente dell'auto rubata, una Ford Fiesta sottratta il 28 novembre scorso a una 47enne parmigiana.

DENUNCE PER SPACCIO. Attorno alle 22 del 15 dicembre sono stati denunciati anche 2 studenti parmigiani per detenzione a fini di spaccio. I due si trovavano in via Bixio quando sono stati fermati dai Carabinieri, erano in possesso di 4 grammi di marijuana e 20 euro,  poco prima dell'arrivo degli uomini dell'Arma sono stati notati gettare  per terra alcuni semi di canapa. Dello stesso giorno la denuncia per 2 moldavi domiciliati a Parma, fermati nel parcheggio scambiatore nord mentre rubavano benzina da un camion appartenente a un'azienda di Traversetolo. Avevano fatto in tempo ad asportare appena una tanica da 10 litri quando sono stati fermati dai Carabinieri, che li hanno denunciati a piede libero. Denunciato nella stessa giornata anche un cittadino moldavo, che ha cercato di rubare generi alimentari per un valore di 120 euro al Panorama. L'uomo era riuscito a trovare un sistema per cucirsi addosso la refurtiva con tasche particolari nel giubbotto, ma è stato fermato e denunciato. Un fidentino classe 1981 è stato sottoposto a un controllo perchè trovato in possesso di 4 grammi di hashish.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CASOLARE OCCUPATO A VICOFERTILE - Nel corso dei controlli effettuati il 13 dicembre scorso la Stazione di San Pancrazio ha denunciato 5 persone classe 1993 residenti a Parma e Noceto, un gruppo di studenti che a tempo perso occupava un casolare abbandonato a Vicofertile. Notate luci all'interno dell'edificio dopo le 16,30, l'Arma ha fermato inizialmente 2 persone, poi dopo alcune ore le altre 3, per far poi scattare la denuncia per occupazione abusiva e danneggiamenti, a causa della forzatura della porta d'ingresso e del danneggiamento degli interni. Nella stessa giornata sono stati denunciati anche un moldavo classe 1986 residente in via Bottego a Parma per possesso di un coltello, e un tunisino perchè sprovvisto di documenti per l'identificazione. Dai controlli effettuati nei pressi della Pilotta, sono stati rinvenuti 5 grammi di marijuana nascosti in un'insegna di un esercizio commerciale all'angolo tra via Garibaldi e Piazzale della Pace. Segnalati in Prefettura anche un parmigiano residente a Felino classe 1989 e un moldavo residente a Parma perchè trovati in possesso rispettivamente di 3 gr di marijuana e 6 di hashish a Langhirano, località Torrechiara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento