menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ridotte da 36 a 35 le ore di lavoro settimanali della Polizia Municipale"

Pellacini: "Per l'assessore Casa e per l'Amministrazione Pizzarotti, va tutto bene, non ci sono problemi di sicurezza e meglio di così in città non si potrebbe stare"

"A Parma non ci sono problemi di sicurezza - scrive il consigliere comunale Giuseppe Pellacini-- è quanto afferma con i fatti l’Amministrazione Pizzarotti che ha ridotto le ore settimanali di lavoro da 36 a 35. La Polizia Municipale è in carenza di personale, lo vedono i cittadini, la cui maggior parte dice di non vedere da lungo tempo vigili urbani impegnati nei controlli di sicurezza, ma lo ha detto anche l’Assessore Casa a più riprese. Eppure pensa bene di ridurre l’orario di lavoro, evidentemente per lui e per l’Amministrazione Pizzarotti, va tutto bene, non ci sono problemi di sicurezza e meglio di così in città non si potrebbe stare. 

Peccato che quel che denunciano i cittadini ogni giorno è l’esatto contrario. Spacciatori a ogni angolo, in bicicletta a far la spola sui viali a ogni ora del giorno e della notte, furti, risse e molto altro. In altre parole la gente si sente abbandonata a sé, non c’è controllo e la sensazione più forte che si riscontra in generale è la paura di non sentirsi al sicuro nemmeno a casa propria, nella propria attività anche nei luoghi conosciuti da tanto tempo. 

L’Amministrazione Pizzarotti gridava “non ci sono i soldi, non ci sono i soldi” mentre ora si tira a lucido per la campagna elettorale e si prepara a una serie di inaugurazioni fra gennaio e maggio come da tradizione della vecchia politica, un’Amministrazione che è comunque riuscita a fare anche peggio. Già da tempo ha firmato un accordo per cui gli agenti della polizia municipale devono essere sempre in coppia, probabilmente per maggior difesa degli agenti stessi. A parte il personale impiegato negli uffici, quello disponibile per controlli, pattuglie in strada e funzioni varie è praticamente dimezzato. Alla fine dei conti sono raddoppiati i costi mentre il servizio è stato dimezzato. E’ stato lo stesso Assessore Casa a chiedere più agenti al ministro Alfano che ora riduce l’orario di lavoro. Siamo di fronte a un’Amministrazione priva di nervo, di coraggio e di idee fin dall’inizio, i parmigiani non vedono l’ora che si metta la parola “fine” a questa brutta esperienza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma torna in zona gialla: cosa cambia

  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento