menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rientri dall’estero: indicazioni per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna

Dall'obbligo di comunicare il rientro all'effettuazione del tempone: cosa fare e dove fare il tampone mercoledì 26 e venerdì 28 agosto dalle 14 alle 17

Entra in vigore dal 13 agosto l’ordinanza del Ministro della Salute che detta i comportamenti da seguire per coloro che arrivano in Italia da Croazia, Grecia, Malta, Spagna. 

Dunque, dal 13 in poi, chi fa ingresso in Italia dopo aver soggiornato o transitato in questi Paesi nei 14 giorni prima del rientro ha l’obbligo di darne comunicazione al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL e di sottoporsi a tampone. 

LA COMUNICAZIONE

La segnalazione può essere effettuata online da questo applicativo (portale regionale) oppure tramite e-mail all’indirizzo quarantena_rientri_covid19@ausl.pr.it con le seguenti informazioni: nome e cognome del cittadino, Paese di provenienza, mezzo di trasporto, indirizzo nel quale si è residenti o domiciliati (nei comuni di Parma e provincia), un indirizzo e-mail e un numero telefonico al quale essere contattati, condizioni generali di salute, presenza di sintomi correlati all'infezione come per es. febbre, tosse, raffreddore, difficoltà respiratorie. 

IL TAMPONE

Entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale il cittadino che proviene o ha soggiornato nei 14 giorni antecedenti l’arrivo in Italia in Croazia, Grecia, Malta, Spagna deve sottoporsi a tampone. Sono escluse le persone che hanno fatto l’esame all’arrivo in aeroporto (porto o luogo di confine) e chi lo ha fatto (con esito negativo) nelle 72 ore prima dell’ingresso in Italia.

A CHI RIVOLGERSI PER IL TAMPONE

I tamponi vengono effettuati al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL in modalità drive through, accedendo alla postazione dei tamponi con la propria auto, senza appuntamento. Per la registrazione all’ingresso è necessario un documento di identità in corso di validità, si raccomanda l'uso della tessera sanitaria ai fini di velocizzare la registrazione.

Il calendario delle sedute:

  • mercoledì 26 e venerdì 28 agosto dalle 14 alle 17 - Dipartimento Sanità Pubblica via Vasari 13 - Parma . Attenzione: Si invitano i cittadini interessati a non presentarsi in anticipo o tutti al momento dell’apertura, ma durante l’intero arco temporale, dalle 14 alle 17 (vedi comunicato stampa).
  • lunedi? 24 agosto dalle 14 alle 17 - Dipartimento Sanità Pubblica via Vasari 13 - Parma (vedi comunicato stampa)
  • mercoledì 19 agosto dalle 14 alle 17 - Ospedale di Vaio, via don Tincati 5 - Fidenza (vedi comunicato stampa)
  • lunedì 17 e martedì 18 agosto dalle 14 alle 17 - Dipartimento Sanità Pubblica via Vasari 13 - Parma (vedi comunicato stampa)

Nel caso non fosse possibile effettuare il tampone entro le 48 ore dal rientro attraverso le sedute programmate dall’AUSL, gli operatori del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL  fissano direttamente gli appuntamenti per eseguire i tamponi a chi ha segnalato il proprio rientro via e-mail all'indirizzo quarantena_rientri_covid19@ausl.pr.it, come prevedono l’ordinanza ministeriale e le disposizioni regionali.

CHI HA SINTOMI

Chi presenta sintomi da Coronavirus deve rivolgersi al proprio medico di famiglia e stare in isolamento fiduciario.

GLI ESITI DEI TAMPONI

I risultati dei test tampone sono comunicati direttamente dal Dipartimento di Sanità Pubblica agli interessati. Per richiedere il referto del test tampone, se non pervenuto sul proprio Fascicolo sanitario elettronico, è attivo l’indirizzo e-mail richiestaesiticovid@ausl.pr.it allegando copia di un documento di identità, in corso di validità, della persona per la quale viene richiesto il referto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento