Piano regionale rifiuti Atersir, Federconsumatori: "Maggiori garanzie"

Federconsumaori chiede maggiori garanzie sul nuovo piano regionale rifiuti Atersir: "Inserire nel testo finale del Piano un riferimento esplicito alla questione delle tariffe finali"

Dopo l'audizione degli stakeholders che si è tenuta il 19 febbraio scorso presso la Sede del DUC di Parma, Federconsumatori ha formalizzato ad Atersir la propria posizione sulla bozza del nuovo Piano d'ambito del Servizio gestione rifiuti della Provincia di Parma. Federconsumatori, nell'esprimere condivisione degli obiettivi contenuti nella bozza di documento, ha posto l'attenzione sul tema delle ricadute finali sulle tariffe degli utenti, famiglie in particolare, sottolineando il legame forte che si deve sempre più evidenziare tra gli obiettivi raggiunti e quelli che si raggiungeranno in futuro, e il contenimento e la riduzione delle tariffe finali. A fronte di questa sollecitazione la risposta tecnica ha argomentato che a seguito della riduzione dei costi previsti nel nuovo Piano d'ambito, le tariffe, pur non essendo materia diretta del Piano ma successiva, dovrebbero stabilizzarsi e prevedere anche un decremento. Federconsumatori ha chiesto pertanto di inserire nel testo finale del Piano che dovrà andare in approvazione un riferimento esplicito alla questione delle tariffe finali, esprimendo chiaramente il concetto che il raggiungimento degli obiettivi (diminuzione della produzione di rifiuti, aumento della raccolta differenziata, ecc..) comporterà un riflesso positivo (diminuzione) delle tariffe per gli utenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Nuova ordinanza: dal 26 giugno i posti a sedere su bus e treni possono essere occupati al 100%

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Ospedale Maggiore: nessun paziente Covid in terapia intensiva

Torna su
ParmaToday è in caricamento