rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca

Rifiuti, convenzione scaduta nel 2011. Favia: "Perchè l'affidamento?"

La lettera che il direttore generale dell'assessorato Ambiente della Regione Emilia-Romagna Giuseppe Bortone ha scritto al Comune di Parma, pubblicata da ParmaDaily, rivela anche che la convenzione non prevedeva lo smaltimento dei rifiuti

"Con la lettera che il direttore generale dell'assessorato Ambiente della Regione Emilia-Romagna Giuseppe Bortone ha scritto al Comune di Parma, ad Atersir e alla Procura della Repubblica di Parma finiscono le balle di Iren Spa". Così il consigliere regionale Giovanni Favia (M5S) sottolinea in una nota che "la scadenza della gara d'appalto sui rifiuti è 2011 e bisogna andare subito a gara". "E' gravissimo inoltre che la convenzione fin qui esercitata non prevedesse lo smaltimento", aggiunge Favia, implicando così le altre critiche sull'affidamento dell'inceneritore in costruzione: "Su quale base è stato fatto un affidamento diretto, quindi anche questo fuori dalle norme europee, a quella che oggi è Iren Spa per realizzare un inutile e costoso inceneritore?

INCENERITORE, DOMANI SI DECIDE SUL SEQUESTRO

STAMATTINA CONFERENZA STAMPA. Nell'accordo pubblico privato del 2007 tra Comune di Parma ed Enia Spa (ora Iren) nella motivazione era scritto che l'accordo era direttamente conseguente della convenzione del 2004. Ma se la convenzione del 2004 non prevedeva lo smaltimento (incenerendo o mettendo in discarica rifiuti) viene a cadere il presupposto della variante urbanistica per il forno di Uguzzolo. La Procura di Parma - conclude - ha fatto giustamente appello contro il diniego del Gip al sequestro del cantiere". E' attesa la presa di posizione del sindaco a 5 Stelle, Federico Pizzarotti, che per domani ha in programma una conferenza stampa sulla gestione dei rifiuti a Parma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, convenzione scaduta nel 2011. Favia: "Perchè l'affidamento?"

ParmaToday è in caricamento