menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La segnalazione di un nostro lettore stamattina, 7 novembre

La segnalazione di un nostro lettore stamattina, 7 novembre

Differenziata in Otretorrente. Folli: "Forse installeremo telecamere"

Il Comune ha istituito un Tavolo di controllo permanente per intervenire sull'annosa questione dei rifiuti in Oltretorrente. Tra le ipotesi: installare telecamere nelle zone più delicate del quartiere e modificare alla raccolta stessa

Il Comune ha istituito un Tavolo di controllo permanente per intervenire sull'annosa questione dei rifiuti in Oltretorrente. Tra le ipotesi: installare telecamere nelle zone più delicate del quartiere e modificare alla raccolta stessa. Di seguito riportiamo il comunicato stampa del Comune. Piazzale Picelli: la segnalazione di un nostro lettore 

"Sulla questione dei furbetti che, senza alcun rispetto, gettano rifiuti in Oltretorrente, ieri è stato istituito il primo Tavolo di Controllo permanente congiunto tra Comune, Iren, Polizia Municipale, Agenti Ambientali e i settori Abusi e Ambiente. Si riunirà ogni settimana con l’obiettivo di riportare equilibrio nel quartiere, come adesso sta avvenendo nel San Lazzaro e nel Centro.
“La situazione dell’Oltretorrente è problematica da anni. Da parte nostra faremo una forte sensibilizzazione per eliminare del tutto la problematica, ma ci saranno anche sanzioni certe per chi non sa rispettare le regole”. A dirlo è l’Assessore all’Ambiente Gabriele Folli all’indomani del tavolo tecnico riunitosi in sala Giunta.
 
Durante l’incontro si è discusso di azioni nel breve termine: “sensibilizzazione” e “provvedimenti sicuri” sono state le principali questioni affrontate. Gli Agenti Ambientali ritorneranno per le strade, al fine di coinvolgere maggiormente e informare gli abitanti sull’organizzazione del porta a porta. “Batteremo maggiormente sull’informazione – ha affermato a margine Folli –  pensando anche ad una vera e propria campagna di responsabilizzazione dei cittadini”. Parallelamente, però, doverosa è la presa di posizione verso chi trasgredisce le regole: “Nei prossimi incontri vaglieremo l’ipotesi di posizionare telecamere nelle zone più delicate – ha continuato -. È un espediente contro chi deturpa e degrada il quartiere, ma è anche un incentivo a rendere le strade più sicure”.

Non solo attività di sensibilizzazione e di sanzione: in corso d’opera si sta valutando anche l’eventualità di modificare qualche aspetto della raccolta stessa: “Premesso che il porta a porta passa per le strade già sette volte a settimana (3 per l’umido, 2 per l’indifferenziato, 1 per la plastica e 1 per la carta), e premesso che il problema rifiuti è precedente, stiamo comunque pensando di irrobustire il già alto livello del servizio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento