Rifiuti, al Lubiana via i cassonetti dalle strade. Dal 17 giugno tocca alla zona 7

Nelle giornate di lunedì e martedì 17 e 18 giugno, verranno ritirati i cassonetti stradali e posizionate le campane stradali per la raccolta del vetro. Tutte le vie interessate

Dal mese di maggio ha preso il via il nuovo sistema di raccolta porta a porta nei quartieri San Lazzaro e Lubiana. Un servizio in più per aumentare quantità e qualità di rifiuti destinati al riciclo migliorando il decoro urbano. Il servizio prenderà il via il 17 giugno nelle seguenti vie, facenti parte della “zona 7”:

largo Svetonio, piazzale Erodoto, piazzale Sallustio, strada Casa Bianca, via Aristotele, via Bertani, via Bottego, via Cartesio, via Catullo, via Cicerone, via Collodi, via Del Bono, via Del Campo Giuseppe, via Emilio Lepido, via Euclide, via Fano, via Giovenale, via Lucrezio Caro, via Mickiewicz, via Muratori, via Omero, via Orazio (da via Giovenale a via Xxiv Maggio), via Ovidio, via Pascal, via Piva, via Platone, via Plinio Il Giovane, via Polibio, via Pozzi, via Seneca, via Socrate, via Tacito, via Tibullo, via Tito Livio, via Ugoleto, via Veneri, via Ventiquattro Maggio (da via Sidoli a via Emilio Lepido), via Virgilio Publio Marone.

Nelle suddette vie, nelle giornate di lunedì e martedì 17 e 18 giugno, verranno ritirati i cassonetti stradali e posizionate le campane stradali per la raccolta del vetro. Il 20 giugno gli utenti potranno esporre in strada il vecchio bidoncino giallo per il ritiro definitivo da parte di Iren.

In particolare il nuovo servizio prevede che in strada arrivino le campane per il vetro, mentre la frazione umida dei rifiuti andrà raccolta come sempre nell’apposito contenitore sottolavello e conferita in quello più grande condominiale, che nelle vie sopraindicate sarà consegnato tra il 10 e il 15 giugno. Tale contenitore sarà vuotato da Iren, una volta esposto su suolo pubblico dalle utenze, nei giorni stabiliti da calendario.

Per la raccolta di plastica, tetrapak e barattolame scompariranno i contenitori gialli familiari che saranno sostituiti dai sacchetti gialli appositi, da esporre secondo le modalità indicate dagli informatori. Al posto del classico cassonetto stradale per il rifiuto residuo (indifferenziato), nelle vie sopra indicate è stato già consegnato dagli Informatori un contenitore familiare grigio con un chip che consentirà di conteggiare il numero delle svuotature, in modo da rapportare ad esse la tariffa dei rifiuti, ma solo dall’anno prossimo, una volta che l’operazione sarà a regime in tutta la città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti coloro non fossero stati raggiunti dall’informatore per la consegna dei materiali dovranno recarsi, per il ritiro degli stessi, al punto informativo di via Terracini (presso il Centro Oradour), aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13, il giovedì dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento