menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, il parmense in vetta alla classifica regionale della differenziata

"Essere i primi in una regione avanzata come l'Emilia Romagna ci riempie di orgoglio". Queste le parole dell'assessore provinciale all'Ambiente, Giancarlo Castellani a commento del primo posto della provincia di Parma

Per la prima volta negli ultimi dieci anni cala (-0,9%) la produzione dei rifiuti in Emilia-Romagna. Anche il ricorso alla discarica, che nel 2009 ha interessato solo il 46% degli indifferenziati, e' diminuito del 10%. In crescita costante (+2%) la raccolta differenziata, ora al 47,4%, pari a 323 kg pro capite: il dato migliore nelle regioni del nord Italia. La provincia che produce meno rifiuti e' Parma, con 613 kg a persona. Ancora Parma, con Reggio Emilia, le piu' virtuose a differenziare: 54,3% e 54%. Male invece Bologna, ultima in regione, con appena il 39%.

Essere i primi in una regione avanzata come l’Emilia Romagna ci riempie di orgoglio”. Queste le parole dell’assessore provinciale all’Ambiente Giancarlo Castellani a commento del primo posto della provincia di Parma sulla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.
“ Il risultato è il frutto dell’impegno dei comuni del territorio e dei cittadini, in questo coordinati e stimolati dall’azione della Provincia che con l’approvazione del piano provinciale gestione rifiuti del 2005 ha stabilito le linee e le azioni per affrontare questa complessa tematica in modo moderno e efficiente – continua Castellani -  Il traguardo del 65% previsto per il 2012 è dunque alla nostra portata anche perché abbiamo alcuni comuni che hanno già raggiunto e superato quel livello. Per lo sviluppo del sistema porta a porta la Provincia ha contribuito con risorse proprie anche sul piano economico a riprova di un impegno coerente e determinato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento