Differenziata, arriva il kit anche per gli ambulanti del mercato in Ghiaia

Condiviso l’avvio di una sperimentazione per l’introduzione della raccolta differenziata dei rifiuti nei mercati della Ghiaia del mercoledì e del sabato. Gli ambulanti avranno un kit, composto da sacchetti per l’indifferenziato e da un cartoplast per la carta

La raccolta differenziata dei rifiuti verrà attuata il mercoledì e sabato in occasione dei giorni di marcato in Ghiaia. Gli Assessori al Commercio, Cristiano Casa, e all’Ambiente, Gabriele Folli, del Comune di Parma, in accordo con Iren SpA e le associazioni degli ambulanti ANVA e FIVA hanno, infatti, condiviso l’avvio di una sperimentazione per l’introduzione della raccolta differenziata dei rifiuti nei mercati della Ghiaia del mercoledì e del sabato.

Tenuto conto che i rifiuti prodotti dalle attività mercatali consistono in sacchetti di plastica non riciclabili e in carta, già a partire dal mese di giugno, gli ambulanti del mercato della Ghiaia, del mercoledì e del sabato, verranno riforniti da parte della società Iren di un kit, composto da sacchetti per la raccolta dell’indifferenziato e da un cartoplast per la raccolta della carta. Il kit verrà gestito direttamente dagli ambulanti, chiamati a mettere in pratica il proprio senso civico e di responsabilità: gli ambulanti dovranno raccogliere e riporre i vari rifiuti non riciclabili all’interno dei sacchetti per la raccolta dell’indifferenziato, chiudere i sacchetti e riporli in vicinanza del proprio posteggio al termine della giornata, e  gestire il cartonplast, custodendolo e riponendo al suo interno solo ed esclusivamente la carta.  Operatori di Iren passeranno entro la fine di ogni giornata di mercato, per raccogliere i sacchi e svuotare i cartonplast.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività rientra tra gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale di promozione della raccolta differenziata dei rifiuti e di mantenimento di una città pulita e vivibile. Nell’ultimo periodo, infatti,  ci sono state diverse polemiche sull’abbandono di rifiuti da parte degli ambulanti del mercato ed è, perciò, stata valutata e condivisa l’opportunità di favorire la partecipazione degli stessi operatori economici, coinvolgendoli in un processo di responsabilizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Torna su
ParmaToday è in caricamento