Rifugiati, notti in Pilotta. Caritas: "I posti sono tutti occupati"

Billali, Ballamoussa e Omar Hassan sono rifugiati e da giorni dormono sotto i Portici della Pilotta. Marzucchi: 'Alla Caritas non li hanno accettati'. La replica: "Parma è una città accogliete: ci sono 88 posti nei dormitori"

I tre rifugiati con Alberto Marzucchi in piazza Duomo

Billali, Ballamoussa e Omar Hassan ieri notte, come tante altre notti, hanno dormito sotto i Portici della Pilotta, insieme ad altre persone senza casa. Hanno lo status di rifugiati ma da settimane non sanno dove trascorrere la notte. E con il freddo di questi giorni diventa impossibile anche solo immaginare di poter dormire fuori. Alle 22 dell'altra sera Alberto Marzucchi della Rete Dormire Fuori li ha trovati sotto i Portici e ha deciso di chiedere per loro un posto per passare la notte: prima ha contattato il Comune, poi la Caritas. "E' un'ora e mezza che aspettiamo- sottolinea davanti al dormitorio della Caritas nei pressi di Piazza Duomo. "Non li hanno accettati, ma sono rifugiati e c'è talmente freddo che non so come faranno anche nei prossimi giorni". Billali ha 20 anni, viene dal Senegal ed è arrivato a Lampedusa nel 2011: da lì circa un anno fa si è spostato a Parma. Ballamoussa, un giovane di 35 anni viene dalla Guinea e nel gennaio 2012 si trovava a Lampedusa. Poi anche per lui il viaggio verso Parma dove non hanno trovato quello che cercavano e che gli dovrebbe essere garantito dal Governo Italiano, attraverso il progetto Sprar che si occupa dell'assistenza ai rifugiati. "Per mangiare chiediamo soldi in giro" ci raccontano. "Da tre settimane dormiamo sotto i Portici della Pilotta perchè non sappiamo dove andare; non abbiamo un lavoro ma abbiamo i documenti, siamo rifugiati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Simone Strozzi della Caritas ci tiene a sottolineare l'impegno della città di Parma per l'accoglienza dei rifugiati e chiarisce i numeri dei posti letto nei dormitori di Parma. "C'è il Cant in strada Santa Margherita dove ci sono 24 posti letto aperti tutto l'anno. In borgo XX Marzo, 19 c'è il dormitorio della Caritas con 40 posti aperti tutto l'anno. In totale quindi ci sono 64 posti. Dal 25 novembre, poi, è aperto anche il dormitorio per l'emergenza freddo del Cornocchio dove ci sono 24 posti aperti 5 mesi all'anno. In totale ci sono 88 posti, un numero alto anche rispetto ad altre città. Dei 68 posti ben 16 sono riservati ai rifugiati ma ora sono tutti occupati. C'è una forte sensibilità per i rifugiati, per questo gli sono stati riservati i posti ma oltre a loro ci sono altre tipologie di persone che non sanno dove dormire: italiani, esodati, 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento