Rimborsi gonfiati e maxi sequestro dei Nas, le Piccole Figlie: "Episodi avvenuti prima del cambio di proprietà"

La Direzione aziendale: "Siamo a disposizione delle Autorità, assicuriamo la nostra piena collaborazione"

La Direzione aziendale di Piccole Figlie Hospitak commenta il maxi sequestro giudiziario disposto dalla Procura della Repubblica di Parma per i presunti rimborsi gonfiati per gli interventi chirurgici alle ginocchia che, secondo la Procura della Repubblica, sarebbero stati fatti passare per interventi alle anche e ai femori. 

“Siamo sorpresi dal provvedimento della Procura della Repubblica di Parma notificato questa mattina dai NAS. La contestazione riguarda fatti accaduti antecedentemente al cambio di proprietà ed al conseguente insediamento dell’attuale Consiglio di Amministrazione avvenuti nell’aprile 2018.
Siamo naturalmente a totale disposizione delle Autorità, assicurando la nostra piena collaborazione”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

  • Tenta una rapina al Centro Torri, poi chiama i carabinieri simulando un'aggressione: denunciato

  • CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

Torna su
ParmaToday è in caricamento