Caffé Orientale, via il dehors? A rischiare il posto sono i lavoratori

Il titolare non vuole commentare il mancato rinnovo del permesso per l'occupazione del suolo in piazza Garibaldi a causa di alcune rate non pagate. intanto si cerca un accordo con il Comune

"Un momento delicato, aspettiamo una risposta nella speranza di trovare un accordo, preferiamo non commentare in alcun modo la vicenda", questa la risposta del titolare del Gran Caffé Orientale a seguito della vicenda che vede coinvolto il locale per la mancata concessione del permesso di occupazione del suolo pubblico per l'anno in corso, a causa del mancato pagamento di alcune rate precedenti relativamente al dehors di Piazza Garibaldi. Una serie di vicissitudini culminate in un'ordinanza che potrebbe concretizzarsi in uno sgombero immediato, se le parti non giungeranno ad un accordo.

Nel caso di mancato accordo con il Comune e la rimozione del dehors, c'è la possibilità concreta - secondo quanto riferito da uno dei dipendenti - della perdita del lavoro per diversi lavoratori: "Rischiamo di finire in cassa integrazione, la preoccupazione è forte".

L'INCONTRO DI NOVEMBRE
Una polemica esplosa anche durante l'incontro del 5 novembre scorso presso la sede di Legambiente in merito all'uso e consumo del territorio, alla presenza, tra gli altri, di Tiziano Vicariotto, titolare del Gran Caffè Orientale, e dell'ex assessore Paolo Zoni. In quell'occasione, a Vicariotto era stato chiesto dall'avvocato Cecilia Cortesi Venturini di rendere noto l'ammontare del debito contratto dal Gran Caffè Orientale relativamente al canone annuale per l'occupazione del suolo pubblico. "Il costo è di 55 mila euro all'anno, un importo quasi insostenibile – aveva commentato Vicariotto – , infatti recentemente il sindaco aveva messo nel pacchetto di crisi una riduzione del costo relativamente al plateatico. Abbiamo un debito dovuto a sanzioni e importi non dovuti, ma dobbiamo solo corrispondere una rata relativa al 2009".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ridateci Piazza Garibaldi così come era prima! Vi siete presi la piazza con orribili dehors, abbiate almeno il pudore di pagare", aveva replicato alle parole di Vicariotto una donna dal fondo della sala.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento