Un anno di rinascimento2.0

Alcuni scatti relativi agli eventi organizzati nel corso del primo anno di attività dell'associazione Rinascimento2.0

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Sono passati tredici mesi dalla costituzione dell'associazione culturale no profit Rinascimento2.0: in realtà sembra trascorso molto più tempo, viste le tante iniziative promosse e realizzate. Il nome "Rinascimento2.0", il logo con lo slogan "l'effetto domino è già iniziato" potevano sembrare semplice frutto di capacità comunicativa ed invece si può affermare che le promesse siano state mantenute, grazie a una serie di proposte molto apprezzate dal pubblico, dalle aziende che si sono accorte di questa fresca ondata culturale e dall'amministrazione che ha condiviso con il patrocinio, e in alcuni casi sostenuto con un contributo, le varie iniziative di R2.0.

Il cammino è appena cominciato, ma i tre soci fondatori, Davide Battistini, Andrea Fiore e Manlio Maggio, possono ritenersi soddisfatti per quanto portato a compimento. A R2.0 si devono infatti due rassegne da camera denominate "Musica in Circolo", realizzate in prestigiose location come il Circolo di Lettura e Conversazione e l'Auditorium del Palazzo del Governatore, la prima edizione del "Festival della Parola", svoltosi presso gli Orti di San Giovanni (un meraviglioso spazio all'interno dell'omonimo complesso monumentale), l'idea di esporre a Parma alcune delle foto del "Festival Internazionale della fotografia culinaria" proveniente da Parigi, nonché la partecipazione dell'associazione a iniziative già esistenti come "La Cultura si fa Sport", "Scuole…in coro!" e "La notte delle Pievi". Grazie a queste proposte culturali, sono state sottoscritte circa 1000 tessere associative, attirando più di 3000 persone ai vari appuntamenti. E nel 2015 l'intento sarà di confermare, con nuove edizioni, le iniziative già realizzate quest'anno, provando anche a realizzare nuovi progetti e puntando a raddoppiare il numero dei tesserati e degli spettatori.

"È stato un anno di sacrifici, ma anche di soddisfazioni" - dichiara Davide Battistini, presidente R2.0 e titolare di Sinapsi Group - "partire da zero non è stato facile, ma i numeri sono dalla nostra parte. Ho sempre creduto in questo progetto e, grazie anche al contributo della mia azienda, si è riusciti a tessere relazioni commerciali e attirare l'attenzione di diverse aziende del territorio".

Anche Manlio Maggio esprime la propria soddisfazione rimarcando un aspetto chiave di questo successo: "L'alta qualità dell'offerta culturale delle iniziative di R2.0 rappresentava certamente una condizione necessaria, affinché l'associazione acquisisse da subito credibilità agli occhi delle istituzioni, delle aziende e della comunità: ritengo che concerti, incontri colloquiali, spettacoli siano stati apprezzati, merito dei protagonisti di assoluto valore, della varietà dei programmi proposti, dei contenuti trattati e di tanti professionisti che, anche da un punto di vista tecnico, hanno permesso un'ottima riuscita dei vari appuntamenti".

Un ruolo importante è stato anche quello della comunicazione. Grazie al supporto dell'agenzia Net Project, che ha curato tutta l'immagine coordinata sia dell'associazione sia dei singoli eventi. "R2.0 è riuscita a catturare l'attenzione di un vasto pubblico - sostiene Fiore, vice presidente R2.0 e titolare Net Project - anche grazie a una comunicazione semplice e piacevole, un logo (la tessera del domino) coinvolgente che ha avuto tanti consensi e l'utilizzo dei vari strumenti di comunicazione, fondamentali oggi per coinvolgere e diffondere le iniziative. Oltre ad un sito web generale e altri siti dedicati alle singole iniziative, lavoriamo molto sui social attraverso l'uso di fan page e la condivisione di foto e video degli eventi realizzati".

Insomma, ognuno il suo ruolo per portare avanti un ambizioso obiettivo: rappresentare un arricchimento dell'offerta culturale di Parma, del suo territorio e al contempo un'occasione per la (ri)scoperta di zone e spazi della città finora poco utilizzati e quasi sconosciuti.

La campagna tesseramento 2015 di Rinascimento2.0 è iniziata: l'invito è quello di alimentare l'effetto domino (per informazioni www.rinascimento2zero.it).

Tesserati anche tu e fatti trascinare dall'effetto domino.

Andrea Fiore
vice presidente associazione culturale Rinascimento2.0

Torna su
ParmaToday è in caricamento