menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colorno, rissa tra albanesi davanti alla Reggia. E spunta un coltello

Un 24enne dovrà rispondere anche dell'accusa di furto e porto abusivo di oggetti atti ad offendere per aver asportato un coltello da un esercizio commerciale

Cinque persone di origine albanese, di 28, 24, 22, 21 e 18 anni, sono state denunciate dai Carabinieri della Stazione di Colorno per aver causato e partecipato ad una rissa nel centro cittadino all’interno del parco ducale. Solo il 24enne dovrà rispondere anche dell’accusa di furto e porto abusivo di oggetti atti ad offendere per aver asportato un coltello da un esercizio commerciale.

I militari, nel pomeriggio del 16 maggio, sono intervenuti, a seguito di una richiesta al 112, nei Pressi della Reggia ove era stato segnalato un giovane che circolava armato di coltello. La pattuglia, entrando da un accesso secondario, è riuscita a  bloccare ed identificare l’interessato poco prima che si disfacesse dell’arma precedentemente asportata. 

I militari, accortisi del gesto, hanno recuperato il coltello, su indicazione dell’indagato, dalla siepe ove era stato nascosto. I successivi accertamenti hanno permesso di ricostruire il quadro completo della vicenda che si è dimostrato più articolato. Il giovane infatti, al termine di una rissa con altri suoi 4 connazionali, pare scaturita per un commento non apprezzato su una ragazza, si era allontanato dal luogo dei fatti andando a rubare un coltello, poi sequestrato dai militari, con cui si era poi messo alla ricerca dei suoi connazionali.

Gli accertamenti dei Carabinieri hanno permesso di chiudere il cerchio grazie all’individuazione degli altri 4 soggetti coinvolti nella vicenda evitando che la stessa potesse degenerare ulteriormente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento