menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa in strada dei Mercati. Tenta di investire gli agenti: in manette un nigeriano

Rissa nella notte davanti ad un circolo. All'arrivo delle forze dell'ordine un giovane di 27 anni prima è fuggito in auto tentando di investire un militare, poi ha aggredito gli agenti. Il passeggero di 20 anni è stato denunciato

Rissa nella notte in strada dei Mercati nei pressi di un circolo. Due tentativi di investimento degli agenti, un arresto e una denuncia. Poco dopo mezzanotte in strada dei Mercati si è scatanato il caos. Una pattuglia mista di  carabinieri e di militari stava transitando in zona ed ha notato che alcune persone stavano partecipando ad una rissa. Avvertita anche la polizia le forze dell'ordine hanno deciso di intervenire. Gli agenti sono scesi dalle auto e i partecipanti alla rissa hanno cercato di scappare.


Due stranieri sono fuggiti in auto e hanno rischiato di investire un militare dell'Esercito. Dopo è nato un inseguimento in auto: la Golf guidata da due dei partecipanti alla rissa sfrecciava ad elevata velocità ma le forze dell'ordine, dopo aver superato alcune difficoltà, sono riuscite a fermarla. I due hanno cercato di ripartire, rischiando di investire un poliziotto. Il guidatore, un nigeriano di 27 anni, irregolare sul territorio italiano e preguidicato, dopo essere sceso dall'auto, ha aggredito fisicamente le forze dell'ordine ma alla fine è stato bloccato dagli agenti che lo hanno arrestato per rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Il passeggero, un nigeriano di 20 anni residente ad Imperia in regola con i documenti ed incensurato, è stato denunciato per rissa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento