Rissa in via Calestani per un treno di gomme: denunciati 6 albanesi

Parapiglia tra sei persone in via Calestano per un treno di gomme montate su una Bmw: da una parte due giovani sostenevano di aver subito un furto: all'arrivo della Polizia denunciato il proprietario per ricettazione

Ieri pomeriggio, intorno alle ore 16, le Volanti sono intervenute in via Calestani in quanto era stata segnalata una lite tra più persone in strada. E’ stato necessario un bel po’ di tempo per gli agenti al fine di ricostruire l’intrigata vicenda. Quattro giovani albanesi, ventottenni, solo un paio di essi con alcuni precedenti, riconoscevano come proprie le gomme con cerchi in lega montati sotto una Bmw rintracciata parcheggiata. Alcuni giorni prima, infatti, gli stessi avevano subito il furto della propria autovettura, ritrovata poco dopo ma privata del treno di gomme. Riconoscendo le proprie ruote, i quattro giovani attendevano nei pressi dell’auto che giungesse il proprietario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco dopo, si presentavano tre giovani, due moldavi ed un rumeno, amici del proprietario della Bmw sospetta chiedendo ragioni di quella presenza. Esplicitato quanto sopra, nasceva un parapiglia tra chi pretendeva la restituzione delle ruote e chi invece deteneva le stesse vantando un regolare acquisto. Qualche schiaffo volava, poi è giunto sul posto anche il proprietario della Bmw, ma all’arrivo degli Agenti la situazione era tornata alla calma. Dai successivi accertamenti si capiva che effettivamente le gomme erano di proprietà dei giovani albanesi, in quanto dopo che il proprietario della Bmw ha accettato di restituire l’intero treno, acquistato da un non identificato terzo soggetto, si notava che all’interno del cerchio in lega era ancora presente la scritta del cognome del proprietario, apposta dal gommista di fiducia per contraddistinguerle. La vicenda, pertanto, si concludeva, con una denuncia a piede libero per tutti e sei i partecipanti alla rissa; contestata invece la ricettazione al proprietario del veicolo e l’esercizio arbitrario delle proprie ragioni ai legittimi proprietari delle tanto contestate gomme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento