rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

La nuova moda dei giovani: si picchiano per poi riprendersi col cellulare

L'ultimo episodio in via Leporati a Parma. Dalle chat ai canali Telegram dove vengono caricati i video: ecco come ragazzi e ragazze, spesso della provincia, organizzano risse utilizzando la nostra città come ring mediatico

Si danno appuntamento utilizzando i social network e le chat private di WhatsApp e di Telegram in un luogo e in un orario preciso: la stazione ferroviaria, un parco cittadino, piazzale della Pace o la Ghiaia. La dinamica di molti degli episodi di violenza che hanno visto come protagonisti giovani e giovanissimi a Parma è sempre la stessa: è una sorta di 'sfida' a base di violenza. L'ultimo, segnalato da alcuni residenti, si è verificato in via Leporati a Parma: alcuni giovani si sono ritrovati per picchiarsi mentre altri riprendevano con il cellulare e altri ancora facevano il tifo per l'uno o l'altro contendente. I ragazzi che hanno fatto a botte davanti a tutti, infatti, erano solo due. 

Se gli incontri e le riprese con il cellulare sono costruiti a tavolino - rifacendosi alle modalità tipiche di alcuni gruppi ultras che si danno appuntamento proprio per far gli scontri senza polizia -  le botte sono reali, come si può notare dal video delle due ragazze che se le danno di santa ragione davanti alla stazione. Non sono necessariamente ragazzi e ragazze che fanno parte delle cosidette baby gang ma giovani, molto spesso provenienti da fuori città, che usano piazze e parchi di Parma come un vero e proprio ring a cielo aperto e mediatico.

C'è infatti un pubblico, sempre di giovani: sia quello che partecipa in diretta durante la rissa sia quello che vede i video dopo. Spesso questi appuntamenti raccolgono un pubblico diffuso: nei mesi scorsi in Pilotta gli 'spettatori', molti dei quali riprendevano con il cellulare, erano più di sessanta. Altre volte la platea è più ridotta e gli incontri organizzati più in fretta. Tutto viene organizzato infatti allo scopo di pubblicare video su canali telegram specifici, che hanno nomi come 'Risse Italia', 'Risse Italiane, Video Rissa', 'Video Violenti'. E gli aderenti sono migliaia, quasi tutti giovani e giovanissimi. In alcuni casi durante questi scontri i ragazzi abusano di sostanze alcoliche e di superalcolici, a volte anche di droghe. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova moda dei giovani: si picchiano per poi riprendersi col cellulare

ParmaToday è in caricamento