menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritrovati gli alpinisti dispersi sull'Appennino Tosco-Emiliano

Alle ricerche hanno contribuito anche i tecnici del Soccorso Alpino di Parma: i due hanno scavato un bivacco d'emergenza nella neve per passare la notte

Sono stati i due alpinisti dispersi dalla scorsa notte, a contattare direttamente i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpinio e Speleologico per confermare di trovarsi nei pressi di Foce a Giovo e non avere problemi sanitari. Gli operatori del Soccorso Alpino Emiliano e Toscano si stanno avvicinando alla zona, per verificare le condizioni fisiche dei due e provvedere al trasporto a valle in sicurezza. La brutta avventura per due giovani toscani è iniziata la sera di martedì 20 febbraio, quando di ritorno dall’ascensione di un canale al confine tra le province di Modena e Lucca, hanno perso l’orientamento non riuscendo a rientrare. Subito sono scattate le ricerche, che hanno visto coinvolti i soccorritori del SAST e del SAER, provenienti dalla Stazione modenese “Monte Cimone”. Le ricerche sono poi proseguite nella mattina di oggi, nella quale sono stati mobilitati anche i tecnici del Soccorso Alpino reggiano e preallertati quelli parmensi. Fortunatamente, intorno alle ore 8.30, i due alpinisti – dopo aver bivaccato scavando una “truna”, ovvero un bivacco d’emergenza nella neve - sono riusciti a mettersi in contatto con le squadre di soccorso e le loro condizioni non desterebbero preoccupazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento