menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rodano, il ladro ucciso dal commerciante era Valentin Frrokaj, evaso da via Burla nel 2013

L'uomo ucciso è stato identificato in Valentin Frrokaj, albanese di 37 anni, evaso dal carcere di via Burla il 2 febbraio 2013. I carabinieri di Milano e Monza sono giunti alla sua identità grazie ai rilievi dattiloscopici

Durante la serata del 24 novembre si è verificato un grave fatto di cronaca a Lucino, frazione di Rodano, in provincia di Milano. Un commerciante ha sparato ed ucciso un uomo che insieme a due altri complici sarebbe entrato nella sua villetta e lo avrebbe aggredito. L'uomo ucciso è stato identificato in Valentin Frrokaj, albanese di 37 anni, evaso dal carcere di via Burla il 2 febbraio 2013. I carabinieri di Milano e Monza sono giunti alla sua identità grazie ai rilievi dattiloscopici dopo aver prelevato le impronte sul cadavere. 

LA CRONACA - Poco prima delle 21, il commerciante rincasa con lo scooter nella sua villetta in via Matteotti. Appena supera il cancello viene aggredito da tre sconosciuti. Calci, pugni e schiaffi. Lo minacciano e gli fanno aprire la porta di casa e spegnere le telecamere del circuito chiuso. I tre uomini sono incappucciati, parlano italiano ma sembra abbiano l'accento straniero.

"FAMIGLIA MINACCIATA" - In casa ci sono la moglie e la figlia di dieci anni. Corazzo, che gira sempre armato e in casa ha varie armi, cerca di essere collaborativo, sostiene l'avvocato, ma una volta dentro casa scoppia il conflitto a fuoco, la cui dinamica ancora non è ancora del tutto chiara. 

GLI SPARI - Secondo le prime informazioni, dopo un primo colpo sparato in aria dal commerciante, uno dei rapinatori, con un'arma dello stesso commerciante, reagisce e risponde al fuoco. Corazzo risponde e lo colpisce. Il ladro muore subito. I complici scappano.

LE INDAGINI - Il commerciante è stato prima portato in caserma per essere ascoltato dai carabinieri e poi in ospedale. Sul posto è giunto anche il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Canio La Gala. Oltre a cercare di ricostruire i fatti avvenuti all'interno della villetta, si stanno cercando i due complici.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento