menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le rotatorie? Avranno il nome delle aziende che si impegnano a curarle

La Società Parma Infrastrutture, tramite una convenzione con il Comune di Parma, offre la possibilità a privati di realizzare e provvedere alla manutenzione di alcune aree verdi situate in rotatorie cittadine, per un periodo variabile da 2 a 5 anni

La Società Parma Infrastrutture, tramite una convenzione con il Comune di Parma, offre la possibilità a privati di realizzare e provvedere alla manutenzione di alcune aree verdi situate in rotatorie cittadine, per un periodo variabile da 2 a 5 anni. Proposte entro il 20 febbraio. In rotatoria, se ti impegni a curarla, puoi esporre il nome della tua azienda. E’ questo il senso del progetto voluto dall’Amministrazione Comune per coinvolgere i privati nelle piccole ma importanti azioni di cura della città.

Le modalità sono elencate in un bando pubblicato dalla società Parma Infrastrutture, su mandato del Comune, per individuare soggetti interessati ala cura di circa una ventina delle rotatorie più importanti presenti sul territorio comunale. Allo sponsor si chiede di effettuare a proprie cura e spese la sistemazione e manutenzione del verde pubblico nelle aree elencate in questo primo lotto. I privati che se ne occuperanno potranno avere un ritorno di immagine grazie all’esposizione di cartelli, in prossimità dell’area stessa, che mettano in evidenza da chi e come è stato svolto l’intervento.

Le aree verdi delle rotatorie interessate sono: rotatoria via Spezia di fronte ditta SIDEL s.n., rotatoria via Emilio Lepido-Tangenziale Nord (Dadaumpa), rotatoria Casello Autostrada A1rotatoria via Emilia Ovest – Tangenziale Ovest, rotatoria piazzale Barbieri (con eventuale estensione alla rotatoria viale Vittoria – via della Salute), rotatoria via Sidoli – via XXIV Maggio, rotatoria viale Piacenza – via Sartori (ex Trionfale), rotatoria via Emilia Ovest – Tangenziale Nord (ex Kardromo), rotatoria Burla – Traversante Ravadese, rotatoria via Emilio Lepido – via Giovenale, rotatoria Martinella – Park scambiatore Sud, rotatoria Volturno-Fleming-Pellico-Calatafimi e relative pertinenze.

Gli interessati dovranno far pervenire a Parma Infrastrutture - Direzionale Uffici Comunali - l.go Torello De Strada 11/a – 43121 Parma – domanda in busta chiusa con l’indicazione “Domanda per affidamento a privati di aree verdi – Non aprire” entro le ore 12 del 20 febbraio 2014. La domanda dovrà riportare: le generalità dei richiedenti e ragione sociale dell’impresa; l’indicazione dell’area verde individuata, secondo i dati riportati in tabella; l’indicazione del numero di anni di manutenzione delle aree verdi oggetto di sponsorizzazione (da 2 a 5); la relazione descrittiva dell’intervento da attuare sull’area oggetto di sponsorizzazione, con allegata una planimetria in scala 1:200, riportante graficamente le opere che si intendono realizzare; un campione del cartello informativo, da realizzarsi a cura e spese dello sponsor, che avranno le caratteristiche e le dimensioni definite da Parma Infrastrutture (come da elaborato). 

I progetti verranno esaminati da una commissione nominata da Parma Infrastrutture, che valuterà le soluzioni progettuali proposte, ritenendo una priorità la qualità del progetto, privilegiando le proposte che prevedano l’inserimento di elementi architettonici o di arredo (anche non a verde) che valorizzino esteticamente l’intervento. In caso di soluzioni analoghe sarà privilegiata la proposta con il maggior numero di anni di manutenzione (che non potrà essere superiore ai 5 anni). Parma Infrastrutture S.p.A., si riserva la facoltà di non accettare la sponsorizzazione nei casi in cui ritenga che possa derivarne un conflitto di interesse tra l’attività pubblica e quella privata, ravvisi nel messaggio pubblicitario un possibile pregiudizio o danno alla sua immagine o alle proprie iniziative, la reputi inaccettabile per motivi di inopportunità generaleInoltre sono in ogni caso escluse le sponsorizzazioni riguardanti propaganda di natura politica, sindacale, filosofica o religiosa, pubblicità diretta o collegata alla produzione o distribuzione di tabacco, prodotti alcolici, materiale pornografico o a sfondo sessuale e messaggi offensivi, incluse le espressioni di fanatismo, razzismo, odio o minaccia.

La ditta che si aggiudicherà l’ affidamento dell’area dovrà consegnare, entro 45 giorni dal ricevimento della comunicazione inviata da Parma Infrastrutture S.p.A., il progetto dell’intervento in scala 1:200 in versione definitiva, la planimetria degli impianti che si intenderanno realizzare nell’area completa delle caratteristiche tecniche e il preventivo di spesa per la sistemazione e manutenzione del verde, pena la revoca dell'affidamento. 

“Si tratta – precisa l’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi – di un primo lotto di interventi al quale ne seguiranno diversi altri. Il progetto non si limita alle rotatorie, ma fa parte di un piano più vasto e ambizioso che coinvolgerà anche parchi e panchine. Spero – conclude Alinovi – che i parmigiani , in questo caso le aziende, comprenderanno il senso di questa proposta e siano indotti a compiere un gesto d’amore per la loro città, ottenendone in cambio un importante strumento di riconoscenza tradotto in termini di visibilità”.

Gli interessati possono ottenere ulteriori informazioni sulla procedura presso i tecnici di Parma Infrastrutture, nella persona del dott. Enzo Monica - tel. 0521 218539 - e.monica@comune.parma.it oppure sul sito del Comune di Parma, dove è scaricabile anche tutta la documentazione utile, al link: https://www.comune.parma.it/comune/gare-di-appalto/Indagine-di-mercato-per-lacquisizione-di-manifestazioni-di-interesse-per-la-realizzazione-e-manutenzione-di-aree-verdi-con-sponsorizzazione_m1042.aspx.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento