Baganzola, sorpreso a mangiare formaggio in un caseificio: "Avevo fame"

Un rumeno di 30 anni è stato denunciato dopo essere entrato la notte di domenica in un caseificio di via Rizzi. Agli agenti ha detto che lo aveva fatto per fame. Addosso ritrovati 70 euro rubati a un dipendente

Polizia

"L'ho fatto perchè avevo fame". Così un rumeno di 30 anni si è giustificato agli agenti che lo hanno fermato domenica sera dopo che l'uomo si era intrufolato, scavalcando la recinzione, in un caseificio di via Rizzi a Baganzola. L'uomo è stato sorpreso da alcuni dipendenti mentre addentava una forma di formaggio. Dopo l'identificazione e la perquisizione di rito, i poliziotti gli hanno trovato addosso 70 euro che erano stati rubati a un impiegato del caseificio. Per il 30enne è scattata la denuncia per furto aggravato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento