rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Rubano batterie dai ripetitori, bottino di 20 mila euro: tre arresti

I carabinieri hanno bloccato i tre 40enni a Cannetolo di Fontanellato mentre cercavano di scappare nei campi: sul furgone che stavano utilizzando c'erano cinquanta batterie, destinate al mercato nero

Stavano rubando alcune batterie da un ripetitore della Tim a Cannetolo di Fontanellato quando sono stati intercettati e poi fermati dai carabinieri. Per tre 40enni di origine napoletana sono scattate la manette per furto aggravato. L'episodio si è verificato nella giornata di ieri: un cittadino, che ha visto il furgone e si è insospettito, ha chiamato i militari che sono giunti sul posto per un controllo. Alla vista della pattuglia i tre sono scappati nei campi, lasciando sul posto il furgone. Dopo un inseguimento ed alcune ricerche nella zona i tre ladri sono stati bloccati ed arrestati nei campi limitrofi. Per loro sono scattate la manette per furto aggravato: all'interno del furgone sono state trovate, oltre alle 16 batteria appena rubate dal ripetitore della Tim, anche altre 36, che erano state rubate da alcuni ripetitori nelle vicinanze. Sul mercato nero all'estero ogni batteria vale circa 400 euro: il bottino totale dei ladri era di circa 20 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano batterie dai ripetitori, bottino di 20 mila euro: tre arresti

ParmaToday è in caricamento