Rubano il portafoglio ad un'anziana sul bus: ladre bloccate dai passeggeri

I poliziotti hanno identificato e denunciato le due giovani bulgare: alle spalle numerosi precedenti per lo stesso tipo di furto

Hanno cercato di rubare il portafoglio ad una donna anziana mentre si trovavano a bordo dell'autobus della linea 8. Due giovani cittadine bulgare sono state però bloccate dalla stessa donna e dalla persone presenti sul bus che hanno impedito alle ragazze di andarsene, in attesa dell'arrivo dei poliziotti delle Volanti, che le hanno poi denunciate per furto aggravato in concorso. L'episodio è avvenuto qualche giorno fa durante la corsa di un autobus Tep della linea urbana. La vittima dello scippo, un'anziana, ha visto le due ragazze e si è accorta che le avevano appena sottratto il portafoglio dalla borsa. A quel punto ha chiesto la collaborazione degli altri passeggeri: mentre l'autista ha fermato la corsa del mezzo ed ha chiamato subito la polizia. Le due ragazze bulgare, poi denunciate, hanno alle spalle diversi precedenti per lo stesso tipo di furti. 

La raccomandazione della Questura di Parma è sempre quella di tenere la borsa con la cerniera chiusa, e non tenere i portafogli in zone troppo esposte mentre si è sull'autobus, ma al contrario tenerlo in zone interne come le tasche interne dalla giacca. La raccomandazione a tutti i cittadini è anche quella di chiamare il 113, in caso in cui dovessero notare persone sospette a bordo dell'autobus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento