Rubarono 5 mila euro dalla cassa del Conad: arrestati 4 sudamericani, uno è latitante

La banda colpì anche il Sigma di via Silvio Pellico nel 2018: individuati grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza

Quatto persone - due cileni di 30 anni e di 34 anni , un argentino di 32 anni, un cubano - sono state arrestate con l'accusa di essere i responsabili di due furti, effettuati al Conad di via Guido Rossa il 26 luglio del 2018 e al Sigma di via Silvio Pellico il primo ottobre del 2018. Nel corso del primo furto i malviventi avevano rubato i 5 mila euro, contenuti all'interno della cassaforte del supermercato. Una quinta persona, sempre cilena, destinataria della custodia cautelare in carcere è ancora latitante. 

I poliziotti della Squadra Mobile di Parma hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di P.E, M.Q., B.P. L.A., D.D.V., emessa dal Gip di Parma al termine di alcune indagini complesse che hanno portato all'identificazione dei quattro sudamericani. Il 26 luglio del 2018 alcuni banditi entrarono all'interno del Conad e rubarono il contenuto della cassaforte, circa 5 mila euro in contanti. Gli agenti della Mobile, attraverso le immagini di videosorveglianaa del supermercato, sono riusciti ad accertare che ad agire erano stati tre cittadini sudamericani: mentre il primo faceva da 'palo' gli altri due erano entrati, come normali clienti.

Dopo essersi avvicinati agli uffici della direzione, erano riusciti ad entrare, a prendere le chiavi e ad aprire la cassaforte, per poi prendere i soldi e scappare. Il 29 settembre del 2018 invece alcune persone erano entrate all'interno del Sigma: mentre i primi due distraevano la cassiera una terza persona era riuscita a prendere qualche centinaia di euro dalla cassa. Dalle immagini delle telecamere gli investigatori hanno accertato che uno dei ladri era presente in entrambi i furti. 

Con l'“Operazione Santiago”, la Questura di Torino aveva identificato alcuni cittadini sudamericani, responsabili di furti aggravati in esercizi commerciali, messi in atto con modalità simili a quelle dei due furti a Parma. Gli investigatori hanno quindi acquisito le immagini degli indagati e le hanno confrontate con quelle disponibili dalle telecamere di videoserveglianza del Conad e del Sigma. Sono state identificate cinque persone, tutte sudamericane: i quattro arrestati e una quinta persona, un cileno, che si è reso irreperibile. I quattro banditi sono rinchiusi negli istituti penitenziari di Cremona, Biella e Cuneo dove sono stati rintracciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento