menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubarono argenteria in una casa di Polesine: arrestati due 30enni albanesi

Il furto avvenne il 12 novembre: i poliziotti della Squadra Mobile e i carabinieri di Fidenza sono riusciti a risalire agli autori partendo dall'auto ripresa dalle telecamere

Due cittadini albanesi, di 30 e 31 anni, sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile di Parma e dai carabinieri del Norm di Fidenza con l'accusa di essere gli autori di un furto in abitazione avvenuto il 12 novembre del 2018 all'interno di un'abitazione di Polesine Zibello. I due, che ora si trovano nel carcere di via Burla, sono stati identificati dopo una serie di indagini e di approfondimenti investigativi, nati dalle immagini delle telecamere del Comune di Polesine Zibello che hanno immortalato l'auto utilizzata per compiere il furto. I carabinieri di Fidenza sono riusciti ad individuare le persone che utilizzavano il veicolo. Nel corso di una perquisizione in un'abitazione di Sorbolo, portata avanti dai poliziotti dell'Antirapine della Squadra Mobile di Parma, è stato trovato un borsone con dentro alcuni pezzi di argenteria rubata: gli occupanti dell'immobile sono stati denunciati per ricettazione mentre una donna albanese di 36 anni è stata arrestata per ingresso abusivo sul territorio italiano e uso di un documento falso: per lei è arrivata anche una nuova espulsione. L'argenteria era proprio quella rubata nella villetta di Polesine. Le indagini hanno portato all'identificazione di due albanesi, ritenuti responsabili del furto: H.A. di 31 anni e R.S di 30 anni. Il primo uomo, senza fissa dimora, è stato rintracciato dopo una perlustrazione dei luoghi frequentati da pregiudicati albanesi mentre il secondo è stato fermato nella sua abitazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento