Sala Baganza, la Scuola Materna Balbi Carrega è stata statalizzata

Dieci insegnanti a copertura di tutte e cinque le sezioni. La Scuola Materna di Sala Baganza sarà d'ora in poi scuola statale. Positiva la risposta ministeriale alla richiesta di statalizzazione della Scuola per l'Infanzia Balbi Carrega, avanzata dal Comune di Sala Baganza

Dieci insegnanti a copertura di tutte e cinque le sezioni. La Scuola Materna di Sala Baganza sarà d’ora in poi scuola statale. Positiva la risposta ministeriale alla richiesta di statalizzazione della Scuola per l’Infanzia Balbi Carrega, avanzata dal Comune di Sala Baganza e dall’Istituto Comprensivo dopo la comunicazione delle suore Figlie della Croce di non poter più proseguire nella gestione del servizio. 

“Un risultato importante, aldilà delle aspettative, considerando il periodo di tagli che stiamo vivendo – afferma il sindaco Cristina Merusi –, invece sono state confermate tutte e cinque le sezioni, questo significa che Sala Baganza avrà da ora in poi, per la prima volta nella sua storia, una scuola materna statale”, dopo anni di impegno della Congregazione e dell’Amministrazione Comunale. Che la scuola materna sia diventata statale significa, infatti, che il personale insegnante verrà assegnato dallo Stato, secondo regolari graduatorie, senza pesare sulle casse comunali. A fronte della scelta delle suore Figlie della Croce di non proseguire nella gestione del servizio, il Comune avrebbe dovuto sostenere le spese per il reperimento del personale insegnante, oltre alla mensa, al trasporto e all’acquisto dell’immobile, dove attualmente si trova la Scuola. 

“E’ da diversi anni che il Comune, a differenza di altri paesi del parmense, fa fronte alla copertura del servizio in regime di convenzione con le Figlie della Croce – aggiunge il sindaco- la statalizzazione consente ora di evitare tutta una serie di scelte d’emergenza che avevamo già preventivato in bilancio, per poter garantire la continuità del servizio nel caso la risposta ministeriale fosse stata negativa o parziale”. L’amministrazione, per il reperimento del personale educativo aveva già avviato la gara d’appalto, prevedendo però tagli in altri settori, per concentrare le risorse necessarie sulla scuola ed evitare anche un aumento delle rette.

“Avevamo già previsto di utilizzare oneri di urbanizzazione per le spese straordinarie, consapevoli comunque che non avremmo potuto sostenerle a lungo, - spiega la Merusi- quindi, non possiamo che accogliere con favore questa notizia e ringraziare, ai vari livelli istituzionali, tutti coloro che hanno sostenuto la nostra richiesta portandoci a questo esito positivo”. Da settembre, quindi la Scuola Materna ripartirà regolarmente. Le rette saranno in linea con quelle delle scuole statali dell’istituto comprensivo, mentre per quanto riguarda la mensa, la gara per la gestione è stata già conclusa e si è aggiudicata il servizio la Ditta Camst. Intanto, il Comune sta predisponendo le pratiche necessarie all’acquisizione dell’immobile in via Garibaldi. 

“La sede rimane sempre la stessa, una scelta che avevamo già fatto, è un edificio che dalle perizie è risultato adeguato, si trova nel cuore del paese, ne è integrato da decenni, famiglie di salesi hanno frequentato la Balbi Carrega – spiega la Merusi -. Le Figlie della Croce hanno concesso un anno di utilizzo dell’edificio in comodato d’uso, non posso che ringraziarle per questo, oltre che per tutto il lavoro svolto per Sala Baganza e la collaborazione sempre positiva con l’amministrazione – ma aggiunge – ci dispiace, purtroppo, per le insegnanti che perderanno il posto di lavoro a causa di questo passaggio da privato a pubblico, che segue regole legate alle graduatorie scolastiche, secondo il possesso di titoli e dell’abilitazione, in questi casi, infatti, il Comune deve mettere a disposizione l’immobile ed i servizi di mensa e trasporto ma non può incidere in alcun modo sulle scelte del personale – e conclude -, ringrazio, a nome di tutti i salesi, le insegnanti per il loro impegno e la loro professionalità, così anche il personale ausiliario che è stato molto collaborativo specialmente in questo anno difficile e di transizione in attesa di una soluzione per la nostra scuola". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E avviso importante per i genitori : giovedì 28 agosto alle 21,00, presso l’Auditorium della Scuola Media, il sindaco convocherà una riunione con i genitori dei bambini iscritti alla scuola materna, sarà l’occasione per la dirigenza dell’Istituto Comprensivo ed i referenti scolastici per illustrare il Piano dell’Offerta Formativa e l’organizzazione della scuola che inizierà il 15 settembre prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento