Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Alimentare, il salame di Felino ottiene la denominazione Igp

Il 'Salame Felino' Igp, ricorda il ministero, si distingue dagli altri prodotti della stessa categoria merceologica per la sua compattezza e consistenza non elastica. L'iscrizione è stata pubblicata oggi

Il 'Salame felino Igp e' la 247esima denominazione italiana pubblicata nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette. Lo comunica il Mipaaf, a proposito dell'iscrizione pubblicata oggi in Gazzetta Ufficiale dell'Ue, a conferma della leadership consolidata che l'Italia detiene in Europa in ambito Dop e Igp. Il 'Salame Felino' Igp, ricorda il ministero, si distingue dagli altri prodotti della stessa categoria merceologica per la sua compattezza e consistenza non elastica, per la sua omogeneità e per la colorazione rosso rubino; e a differenza della grande maggioranza di quelli in commercio, viene insaccato solo in budello naturale e mai sintetico.

Privo di lattosio e di farine di latte, il salame viene prodotto nel territorio amministrativo della Provincia di Parma e vanta centinaia di anni di storia. la più antica raffigurazione del Salame Felino Igp, infatti, pare sia quella rappresentata nella decorazione interna del Battistero di Parma (1196-1307) dove, nella lastra dedicata al segno zodiacale dell'Acquario, compaiono due salami che per dimensioni e forma, ancora attuali, sono riconducibili al Salame Felino Igp.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alimentare, il salame di Felino ottiene la denominazione Igp

ParmaToday è in caricamento