Commercio, saldi invernali anticipati al 3 gennaio 2015

La Giunta regionale ha deciso ieri 22 dicembre 2014 con delibera n.1962 di anticipare a sabato 3 gennaio 2015, anziché lunedì 5 gennaio, i saldi di fine stagione

La Giunta regionale ha deciso ieri 22 dicembre 2014 con delibera n.1962 di anticipare a sabato 3 gennaio 2015, anziché lunedì 5 gennaio, i saldi di fine stagione. Una richiesta avanzata da alcune Regioni, in quanto il sabato, anziché il lunedì è un momento più favorevole ed opportuno per gli incassi degli negozianti. I saldi invernali di fine stagione inizieranno anche in Emilia-Romagna il prossimo 3 gennaio e si svolgeranno per un periodo di sessanta giorni. Lo ha deciso la Giunta regionale con la deliberazione n. 1962 approvata ieri mattina. L’anticipo al primo sabato dell’anno, valido solo per il 2015, è stato condiviso con le altre Regioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento