rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Volevano rapire la salma di Enzo Ferrari, sgominata banda di trafficanti d'armi: 5 arresti a Parma

La banda, attiva tra la Sardegna ed il Nord Italia, progettava di trafugare la salma a scopo estorsivo: sequestrate centinaia di armi da guerra, tra cui bombe a mano, kalashnikov, pistole, fucili da caccia e fucili mitragliatori

Un maxi operazione dei Carabinieri ha portato allo smantellamento di una banda di pericolosi criminali che si occupava di traffico d'armi da guerra e di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono quarantacinque i provvedimenti eseguiti in tutta Italia a partire dall'operazione dei Carabinieri di Nuoro che ha fatto venire alla luce un traffico di armi da guerra, tra cui bombe a mano, kalashnikov, pistole, fucili da caccia e fucili mitragliatori, che partiva dalla Sardegna e toccava anche la città di Parma, oltre che la Calabria. Cinque arresti sono stati infatti eseguiti dai Carabinieri di Parma nella nostra provincia: i militari del Comando provinciale di Parma impegnati nella difficile operazione sono stati sessanta, con l'ausilio degli artificieri. Sono state sequestrate un centinaio di armi, ritrovate dai Carabinieri in scantinati, mansarde e scaffali metallici. GLI ARRESTI A PARMA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volevano rapire la salma di Enzo Ferrari, sgominata banda di trafficanti d'armi: 5 arresti a Parma

ParmaToday è in caricamento