Salso, coltivava marijuana in casa: condannato a un anno

Aveva nell'appartamento una piantagione di marijuana che cresceva sotto le lampade alogene. I carabienieri avevano arrestato lo scorso luglio un 39enne di Salsomaggiore. Oggi la condanna del giudice.

Ormai il suo appartamento era diventato una vera e propria piantagione. Un giovane di 39 anni, M.d.A. residente a Salsomaggiore, è stato oggi condannato dal giudice Paolo Scippa a un anno di reclusione e ad un'ammenda di tremila euro. I carabinieri avevano arrestato l'uomo nel luglio scorso, quando avevano rinvenuto nella sua abitazione ben 26 piante di marijuana, 25 semini pronti per essere impiantati e 15 grammi di hashish. Il giovane di Salso si è giustificato dicendo che l'uso che ne faceva era strettamente personale. Ma viste le quantità, il giudice l'ha pensata diversamente. Nella sentenza si legge: "detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento