menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Donato, concluso l'ampliamento dell'asilo "Girotondo"

Il sindaco, Pietro Vignali: "I lavori sono stati importanti perché qualsiasi investimento fatto sui bambini è un investimento fatto per il futuro. Inoltre l’educazione è un bisogno primario e quindi una priorità per l'amministrazione comunale"

In seguito alla conclusione dei lavori per l’ampliamento dell’asilo nido “Girotondo” in località San Donato (Beneceto), durati circa nove mesi, il sindaco Pietro Vignali, l’assessore alle Politiche per l’Infanzia e per la Scuola Giovanni Paolo Bernini, e l’assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Aiello hanno effettuato un sopralluogo sulla struttura. All’incontro era presente anche Romano Botti, presidente di ParmaInfanzia.

L’organizzazione dell’asilo
L’edificio ospita quaranta bambini (di un’età compresa fra i 12 e i 36 mesi) in due sezioni miste, ed è stato adeguato agli standard delle normative vigenti,  ampliando e ridisegnando gli spazi interni, per offrire un ambiente più confortevole e adeguato alle esigenze dei piccoli ospiti. I lavori, costati 320 mila euro, rappresentano in modo concreto l’impegno dell’Amministrazione comunale nell’ambito dei servizi per l’infanzia. Infatti, l’ampliamento ha interessato tutta la struttura con l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’impiego di nuovi materiali adatti sia per il risparmio energetico che per la prevenzione incendi.

La struttura, inoltre, è stata dotata anche di un locale ufficio, che verrà utilizzato dal personale educativo per riunioni didattiche, e di un atelier destinato alle attività comuni tra le due sezioni. Attività che vanno dai giochi ai laboratori pittorici e creativi, fondamentali all’interno del percorso educativo dei bambini.

L’intervento sull’edificio esistente
L’edificio esistente, che si presentava in buono stato anche prima degli interventi, è stato dotato  di una bussola (doppia porta) all’ingresso, al fine di diminuire gli sbalzi termici legati all’apertura della porta. E’ stata migliorata anche la distribuzione degli spazi interni: con poche demolizioni è stata realizzata una sezione più grande di quella esistente.

Il locale mensa per gli adulti è stato ricavato in parte dello spazio precedentemente assegnato all’altra sezione, alla quale è ora dedicato l’intero ampliamento. Sono stati mantenuti i servizi igienici. Nella stanza che ospitava precedentemente la seconda sezione, è stato creato un ampio atelier, a disposizione di tutti i bambini dell’asilo. I lavori all’interno dell’edificio esistente sono stati eseguiti durante l’estate, quando il servizio non era in funzione, in modo da non dovere interrompere l’attività educativa.

La nuova struttura
L’ampliamento dell’asilo, realizzato in una forma geometrica molto compatta, in modo da non compromettere eccessivamente gli spazi esterni, è stato realizzato sul retro della struttura esistente. Il nuovo edificio, collegato al vecchio con un passaggio coperto e sviluppato alla quota del piano rialzato, è composto da un locale d’accesso, che funge da “filtro”, da due aule comunicanti, servizi igienici e un ripostiglio per i lettini. Inoltre è dotato di un’uscita diretta sul giardino dell’asilo.

Il nuovo edificio è in cemento armato, con solai in laterizio e tetto piano. I pavimenti sono in pvc, i controsoffitti sono stati realizzati con materiali ad alto isolamento acustico. I serramenti, in alluminio, sono in parte fissi – fino alla quota di un metro dal pavimento – per garantire la sicurezza degli ospiti e soprattutto dei bambini, mentre sopra tale altezza sono dotati di anta a ribalta e vasistas, in modo da non essere pericolosi anche in caso di apertura.

Le dichiarazioni
“I lavori di ampliamento in questo asilo sono importanti per tre ragioni – ha spiegato il sindaco Pietro Vignali -. Primo, perché qualsiasi investimento fatto sui bambini è un investimento fatto per il futuro, secondo perché l’educazione è un bisogno primario, e la risposta a questo bisogno è una priorità dell’Amministrazione comunale, e terzo perché questo intervento si inserisce in un disegno più ampio, volto al miglioramento dell’offerta educativa in città”.

L’assessore alle Politiche per l’infanzia e la Scuola, Giovanni Paolo Bernini, ha ricordato che “l’Amministrazione è costantemente impegnata nel fornire una risposta ai bisogni delle famiglie, e anche in un momento di grande difficoltà continua a investire sulle nuove generazioni, per rendere la città sempre più attrattiva”.

“Questo asilo è uno splendido avamposto nella campagna, che testimonia l’attenzione dell’Amministrazione comunale verso la scuola e le frazioni”, ha precisato l’assessore ai Lavori pubblici, Giorgio Aiello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Cronaca

    Bonaccini: "Se i contagi aumentano, pronti a chiudere le scuole"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento