Rubano al negozio di abbigliamento: 3 giovani parmigiani in manette

L'intento era quello di rubare capi d'abbigliamento e scappar via, ma per scappare la via di fuga non hanno esitato ad usare violenza: e così, per tre giovani parmigiani, di cui un maggiorenne, un paio con alcuni precedenti di polizia, è scattato l'arresto in flagranza per il reato di rapina impropria

L’intento era quello di rubare capi d’abbigliamento e scappar via, ma per scappare la via di fuga non hanno esitato ad usare violenza: e così, per tre giovani parmigiani, di cui un maggiorenne, un paio con alcuni precedenti di polizia, è scattato l’arresto in flagranza per il reato di rapina impropria.

Intorno alle ore 18 i tre si sono recati in un negozio d’abbigliamento del quartiere S.Leonardo, ed hanno iniziato ad indossare, per prova, alcuni capi. Ad un certo punto, notati in atteggiamento sospetto da una commessa, improvvisamente cercano di allontanarsi ed uscire dal negozio, mentre uno di loro porta in spalla un grosso borsone. Il titolare dell’esercizio si mette tra i giovani e la porta d’uscita, chiedendo loro di attendere l’arrivo della Polizia per controllare il contenuto del borsone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto i tre, vistisi scoperti, hanno spintonato l’uomo per fuggire: ne è nata una breve colluttazione, al termine della quale i tre sono riusciti a scappare e salire sopra un bus di linea. Le Volanti sono riuscite in pochi minuti ad intercettare il bus e bloccare i tre ragazzi in fuga che sono stati arrestati per rapina impropria. La merce, consistente in capi d’abbigliamento del valore complessivo di circa 300 euro, è stata restituita al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è una festa clandestina" e chiamano i carabinieri: era un giovane che giocava alla playstation

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus, chiusura totale delle attività produttive: aperti supermercati e farmacie

  • Coronavirus: si può fare la spesa in un supermercato fuori dal Comune solo se è il più vicino a casa

Torna su
ParmaToday è in caricamento