menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Discarica via Roma

Discarica via Roma

San Pancrazio, via Roma: ennesima discarica a cielo aperto in città

Le immagini mostrano una piazzola di sosta totalmente invasa dai rifiuti, tra cui resti cantieristici e becchi elettrodomestici. Alle spalle un casolare abbandonato. Un residente: "Questo il degrado del nostro quartiere"

Suona quasi ironico il cartello "Divieto di scarico" affisso appena sopra l'ennesima discarica abusiva di Parma. Siamo in via Roma. E all'incrocio con strada Valera di Sopra, si trova abbandonato un vecchio televisore di grosse dimensioni, sul bordo di un campo coltivato. A poche centinaia di metri, quella che sarebbe dovuta essere una piazzola di sosta al margine della carreggiata, è totalmente invasa dai rifiuti, diventando una vera e propria discarica abusiva. Un divano rosso, un altro televisore, polistirolo, materassi, pezzi di mobilia, cavi elettrici, coperte, cuscini.

Considerevole la presenza di resti cantieristici come pezzi di cemento, mattoni, sanitari in ceramica, gettati anche tra le piante poco distanti dalla piazzola. Alle spalle un caseggiato in totale stato di abbandono e pericolante, con un cartello in bianco, probabilmente affisso in previsione dell'inizio di lavori di ristrutturazione.

Un quartiere, quello di San Pancrazio, che risente della presenza di zone degradate. Amaro il commento di un uomo che vive nei pressi di Valera. "Ogni volta che passo qui in bici mi vien male. Sembra di essere in una zona abbandonata, perchè poi il problema è che spesso, chi passa qui in macchina e vede che ci sono televisori, divani eccetera, se ne ricorda e magari ci torna quando vuole disfarsi in fretta del frigo perchè ne ha trovato uno in offerta al centro commerciale. A parole sono tutti bravi, ma qualcuno ce li porterà questi rifiuti! Se ci fossero più controlli delle forze dell'ordine anche in queste strade di campagna, probabilmente qualcuno ci penserebbe due volte prima di abbandonare indisturbato cose del genere, non foss'altro per non prendere multe".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 62 nuovi casi e due morti

  • Attualità

    Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia passa da Parma

  • Attualità

    Meteo: ecco che tempo farà nel week end del 1° Maggio

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento