San Prospero, tentano di rubare in un negozio di telefonia: tre rumeni arresti

Sono finiti in manette i responsabili del tentato furto in un negozio di telefonia nel centro commerciale di San Prospero. Il proprietario allertato al cellulare dal sistema antintrusione

Sono stati fermati mentre erano intenti ad accatastare scatoloni di merce nel magazzino di un negozio di telefonia di un centro commerciale di San Prospero grazie all'allarme antintrusione arrivato sul cellulare del proprietario. A finire in manette tre cittadini di origine romena, V.N., 43enne, V.S.E., 35enne e P.L., 19enne. Grazie all'allarme scattato attorno alle 2 del mattino che ha segnalato tramite il cellulare l'intrusione di tre persone, il proprietario ha allertato alle 2 del mattino la Polizia. Sul posto due volanti sono riuscite a fermare i ladri, mentre cercavano inutilmente di nascondersi tra gli scatoloni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A pochi passi dall'edificio il furgone con il quale i tre sarebbero dovuti fuggire con la refurtiva e sul quale gli agenti hanno rinvenuto attrezzi da scasso, trapani, piede di porco e torce. P.L. era già noto alle forze dell'Ordine, per questo nonostante il loro diniego, è stato possibile individuare il domicilio di uno di loro, un'abitazione nella zona sud della città dove sono state rinvenute 48 paia di occhiali da sole di marca. L'ipotesi è che la merce sia provento di un furto in un negozio di ottica a Parma o in provincia. Il valore della refurtiva, ancora munita di cartellini e codici a barre, di aggira attorno a 4800 euro.  In attesa di giudizio, per V.N. è scattato il divieto di dimora, P.L. è ai domiciliari e V.S.E. in carcere, a causa di precedenti specifici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento