menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Prospero: i ladri saccheggiano il rustico del duplice omicidio di Natale

Tre persone, due uomini ed una donna, sono entrati all'interno del rustico lasciato vuoto dopo il delitto di Gabriela Altemirano e la Kelly ed hanno razziato tutto: intercettati grazie ad un annuncio postato su Facebook

Sono entrati all'interno in un casolare di San Prospero ed hanno rubato tutto quello che sono riusciti: dai videoregistratori, dalle stufe agli elettrodomestici, le prese di corrente e perfino le luci esterne. Tre malviventi hanno così saccheggiato l'Angelica Vip Club, il rustico in cui si era consumato, nel Natale del 2016, il duplice omicidio ai danni di Gabriela Altamirano e Luca Manici, detto Kelly. Un delitto efferato, la furia omicida di Samuele Turco e del figlio Alessio si era riversata contro la sua ex fidanzata e la Kelly, travestito che gestiva il locale nel quale si svolgevano incontri a luci rosse. I tre ladri non si sono fatti scrupoli: dopo aver forzato una porta ed una finestra sono entrati all'interno e sono riusciti ad agire indisturbati. Il proprietario del casolare si è accorto dell'incursione ed ha chiamato i poliziotti: una volta sul posto gli agenti hanno scandagliato ogni lembo del casolare, alla ricerca di prove. I ladri hanno lasciato solo due mazzi di chiavi nel cortile. Le indagini, che si sono svote sia con i mezzi tradizionali sia con l'analisi dei social netowork, hanno portato all'identificazione di una donna che aveva messo in vendita una stufa a pellet, identica a quella presente all'Angelica Vip Club. La 38enne B.F., residente a Traversetolo, ha raccontato tutto agli uomini dell'Antirapine che si sono presentati a casa di uno dei due complici, su indicazione proprio della donna. L'uomo, V.M. di 35 anni residente a San Polo d'Enza, non ha ammesso il furto ma in casa sua sono stati trovati numerosi oggetti, presenti all'interno del casolare. Ad un certo punto però è stato lo stesso 35enne ad ammettere involontariamente la sua colpevolezza: ha fatto notare infatti che nel verbale di sequestro mancavano due mazzi di chiavi, proprio quelli trovati nel cortile dell'Angelica Vip Club e in quel momento in mano agli agenti. Le due persone, insieme ad un terzo uomo G.M., 33enne di Traversetolo, sono state denunciate per furto.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento