menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Maria del Taro, Camorali: "La Protezione Civile ha quantificato i danni?"

Il Consigliere Regionale del Gruppo PDL-FI interroga la Giunta Regionale e chiede "se non ritenga d’intervenire urgentemente vista lasituazione del territorio e se vi sono altre situazioni a rischio per l’incolumità pubblica”

“La Protezione Civile della provincia di Parma, in accordo con la Protezione Civile Regionale, ha quantificato esattamente i danni e gli interventi necessari per il ripristino del territorio colpito dalla piena?”. Questa è una delle domande che il Consigliere Regionale del Gruppo PDL-FI, Cinzia Camorali, ha sottoposto alla Giunta Regionale con un’interrogazione presentata in data odierna relativamente al nubifragio verificatosi nella notte tra lunedì 21 e martedì 22 ottobre 2013 nella località di “Santa Maria del Taro” in provincia di Parma che ha provocato lo straripamento del fiume Taro con successivi allagamenti che hanno interessato principalmente le cinque famiglie ed i titolari dell’Albergo Alpino, che è rimasto fortemente danneggiato dall’evento meteorologico. Camorali chiede in fine alla Giunta “Se non ritenga d’intervenire urgentemente vista lasituazione del territorio e se vi sono altre situazioni a rischio per l’incolumità pubblica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento