Save nepal be a hero

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

La campagna di raccolta fondi creativa
Il 25 Aprile 2015 un violento terremoto di magnitudo 7.8 con epicentro a 80 km da Kathmandu ha colpito il Nepal. Più di 7500 le vittime - e almeno il doppio i feriti, il governo Nepalese ha annunciato lo stato di emergenza nazionale. Numerose sono state le risposte, e fin da subito sono partiti gli aiuti umanitari per fornire beni di prima necessità, allestire ospedali da campo per i feriti; e dare un riparo provvisorio agli sfollati. Un giovane Photoreporter Italiano ha lanciato una campagna internazionale di raccolta fondi per la ricostruzione in Nepal, attraverso il sito di crowdfunding Indiegogo con l'iniziativa "Save Nepal be a hero" - Leonardo Garofalo raccoglie fondi da destinare ad associazioni no profit sul posto. Mediante questo sistema è possibile donare a partire da 1€ direttamente online attraverso il sito, ma anche con mezzi tradizionali come il bonifico bancario o contattando direttamente il promotore del progetto. Questa non è la solita iniziativa, è possibile infatti condividere attraverso i social network la campagna di raccolta; a voce o per e-mail con i propri amici, parenti, e conoscenti - chiunque può calarsi in prima persona e diventare un eroe. Al raggiungimento dell'obiettivo tutti i donatori saranno premiati, infatti il fotografo partirà in prima linea per il Nepal a consegnare gli aiuti - realizzerà un reportage fotografico e un documentario che regalerà a chi ha permesso il realizzarsi della missione umanitaria.
Torna su
ParmaToday è in caricamento