Scaglia la bici contro i carabinieri, poi li prende a calci e pugni: 24enne bloccato ed ammanettato

L'episodio è avvenuto sabato sera: il giovane non aveva droga ma è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

Ha scagliato la bicicletta contro l'auto dei carabinieri che si trovavano in zona per effettuare alcuni controlli, è scappato e, dopo essere stato raggiunto, ha iniziato a picchiare i militari con calci e pugni, colpendoli alle gambe, alle spalle ed al petto. L'episodio è avvenuto nella serata di sabato 24 agosto in via San Leonardo. Un 24enne di origine nigeriana è stato ammanettato con difficoltà ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Non aveva droga con sè ma alla vista della pattuglia ha iniziato ad agitarsi e quando i militari hanno deciso di controllarlo ha reagito scagliando la sua bicicletta contro di loro ed è scappato a piedi in via San Leonardo in direzione via Rosselli. A quel punto i carabinieri lo hanno inseguito e raggiunto. Il 24enne però ha iniziato a tirare calci e pugni: dopo una colluttazione, durante la quale i due carabinieri ed il givoane sono caduti a terra, è stato ammanettato ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. I due militari sono andati al Pronto Soccorso del Maggiore: hanno avuto dieci giorni di prognosi per un trauma contusivo alla mano e spalla destra e per un trauma contusivo alla spalla, alla mano e al ginocchio sinistro. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento