Scassinano il distributore automatico dell'autolavaggio e fanno danni per 2 mila euro: denunciati due giovanissimi

L'episodio è avvenuto a Sorbolo: prima di entrare in azione hanno messo fuori uso una telecamera per non essere ripresi ma una seconda, più nascosta, ha registrato tutto. Uno dei due segnalati è un minorenne del paese

Sono entrati all'interno dell'autolavaggio Baiocchi Auto SaS in pieno centro a Sorbolo, ed hanno commesso un furto ai danni della struttura, scassinando il distributore automatico di alimenti e la cassa continua automatica. Due giovanissimi, un minorenne e un 18enne del paese, sono stati identificati dai carabinieri e denunciati per furto aggravato. Il minore, residente a Sorbolo, aveva già alle spalle piccoli precedenti per delitti contro il patrimonio, furto e ricettazione. Il maggiorenne invece risiede nel comune di Brescello, nella zona di Sorbolo Levante. I due hanno tentato di commettere il furto nel pomeriggio del 30 maggio ma non ci sono riusciti per la presenza di alcuni passanti. Sono tornati la sera stessa per compiere l'azione: dopo aver danneggiato una telecamera allo scopo di non farsi riprendere, poi hanno scassinato il distributore e la cassa continua e sono scappati. I carabinieri di Sorbolo si sono recati sul posto per un sopralluogo ed hanno avviato le indagini: una telecamera più nascosta aveva ripreso tutta la scena e inoltre i ragazzi indossavano gli stessi vestiti del pomeriggio: i militari sono così riusciti ad identificarli. Uno dei due si era anche coperto il volto per non farsi riconoscere. I danni causati dai giovani alla struttura ammontano a circa 2 mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento