Acciaieria Schmolz, sciopero dei lavoratori contro il trasferimento a Bergamo

La proprietà è intenzionata a chiudere lo stabilimento di Parma e trasferire lavoratori e commesse a Medolago, in provincia di Bergamo. Ma i lavoratori non ci stanno: "Gli indennizzi casa-lavoro sono assolutamente incongrui"

foto: Pcl, sezione Frida Khalo

Sciopero all'accieria Schmolz+Bickenbach di via Paradigna, 111. Ieri mattina i lavoratori hanno incrociato le braccia per protestare contro il piano aziendale che prevede la chiusura di uno dei tre stabilimenti produttivi dell'azienda sul territorio nazionale. Davanti ai cancelli dell'azienda hanno tenuto un presidio di protesta. Lo stabilimento sarebbe proprio quello di Parma: per la proprietà le commesse e i dipendenti verrebbero trasferiti allo stabilimento di Medolago, in provincia di Bergamo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma i lavoratori e la Fiom, che segue la vertenza, avanzano dubbi rispetto ad una situazione che apparirebbe come lineare. "Gli indennizzi casa-lavoro sono assolutamente incongrui, anche alla luce del fatto che le retribuzioni rimarrebbero invariate". I lavoratori quindi dovrebbero spostarsi ed andare a lavorare a Bergamo tutte le mattine, oppure trasferirsi in loco. I lavoratori avanzano dubbi anche sul futuro dello stabilimento bergamasco: 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento