Sciopero europeo del 14 novembre: corteo anche a Parma

I promotori, di Art Lab e Casa Cantoniera Autogestita, hanno partecipato all'incontro europeo di Madrid, promosso da Agora99, dove è nato l'appello alla mobilitazione per la data comune. Dalle 9 a barriera Bixio

Mercoledì 14 novembre si terrà lo sciopero generale europeo. Anche Parma parteciperà alla mobilitazione: si terrà infatti un corteo che partirà dalle ore 9.00 da Barriera Bixio. I promotori, di Art Lab e Casa Cantoniera Autogestita, hanno partecipato all'incontro europeo di Madrid, promosso da Agora99, dove è nato l'appello alla mobilitazione per la data comune. Nella nostra città lanciano un appello alla partecipazione. La Cgil ha dichiarato lo sciopero di 4 ore per tutti i settori e di tutta la giornata per la scuola.

L'APPELLO. "Siamo consapevoli -sottolineano gli organizzatori- che la soluzione ai problemi di Parma, con un comune sull’orlo della bancarotta, dove gli sfratti sono all’ordine del giorno, la disoccupazione giovanile dilaga e l’aria, già pesantemente inquinata, vuole essere ulteriormente avvelenata dall’apertura di un mega inceneritore, debba essere ricercata attraverso il protagonismo delle persone all’interno di un processo di cambiamento europeo. Per questo abbiamo partecipato con una delegazione all’ incontro di Agorà99 e per questo abbiamo aderito all’appello per la costruzione di una grande giornata di mobilitazione europea che reclami reddito, diritti, welfare e democrazia".

corteo-14-novembre-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il 14 Novembre sarà una giornata di mobilitazione per dire stop all’austerity e per riaffermare che un’altra Europa è possibile. I principali sindacati dei paesi europei cosiddetti PIGS hanno dichiarato lo sciopero generale, concentrandosi su un’unica data, consapevoli che la soluzione alla crisi non può venire che da un movimento europeo in grado di sovvertire il diktat neoliberista che vuole anteporre il profitto alle persone. Non solo lavoratori, ma anche studenti, migranti, precari, disoccupati, pignorati, sfrattati, quel 99% al quale si vorrebbe far pagare la crisi per poter mantenere i privilegi di pochi" .
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento