Cronaca Cortile San Martino / Via San Leonardo

Commercio, i lavoratori si fermano - Presidio al Centro Torri: 'Oggi niente spesa'

Sciopero in tutta Italia per il rinnovo del Contratto Nazionale, successo per l'astensione dal lavoro a Parma - Davanti al centro commerciale presidio con bandiere e cartelli, molti clienti escono con il carrello vuoto

Sono molti al Centro Torri di via San Leonardo i clienti che escono dal supermercato con il carello vuoto. E, dopo quel gesto, i lavoratori e le lavoratrici del commercio, oggi 7 novembre in sciopero in tutta Italia per il rinnovo del Contratto Nazionale Collettivo di lavoro, esultano applaudendo al gesto di solidarietà nei confronti di chi tutti i giorni - sabato e domenica compresi - lavora nei supermercati della nostra città, alla cassa, tra gli scaffali o è impiegato in altre mansioni all'interno del comparto del commercio. Secondo quanto ci è stato detto dai rappresentanti sindacali lo sciopero è riuscito sia all'Ipercoop del Centro Torri che all'Ipercoop del centro commerciale Eurosia di via Traversetolo.

"Siamo in sciopero per il rinnovo del Contratto nazionale scaduto da 22 mesi - ha detto una lavoratrice della distribuzione cooperativa ai nostri microfoni. Le condizioni che la controparte ci propone per il rinnovo prevedono nuovi tagli. rispetto al salario, al corrispettivo per i festivi e al pagamento dei primi tre giorni di malattia. E' una cosa per noi inacettabile, noi pensiamo di dover difendere questi diritti che sono stati conquistati con le lotte da chi è venuto prima di noi e vogliamo lasciare qualcosa in eredità ai nostri figli. Lo sciopero per quanto riguarda la distribuzione cooperativa è riuscito: ci sono colleghi del Conad e dell'Esselunga. Rispetto alle previsioni è andata molto bene":

"Ci aspettiamo -ci dicono altre due lavoratrici dello stesso settore- che almeno ci ascoltino e ci lascino i nostri diritti, noi vorremmo lasciare qualcosa ai nostri figli e ai nostri nipoti. E' necessario sostenere i soci ma tenete conto che noi siamo soci, dipendenti e anche prestatori, quindi ancora di più rafforziamo questa lotta per la dignità, lavorativa e di quelli che verranno dopo dopo di noi 

". 

Le lavoratrici e i lavoratori sono per la stragrande maggiornanza fuori dal luogo di lavoro ed hanno aderito allo sciopero: il supermercato è aperto ma solo tre casse sono funzionanti e il lavoro è reso difficoltoso dall'astensione dal lavoro proclamata per oggi dalle tre sigle sindacali confederali. I lavoratori portano cartelli con scritto 'Sottocosto dei prodotti, non dei lavoratori', 'La coop sei tu non esiste più', 'Siate solidali con noi, oggi niente spesa', 'Erdedità ai nostri figli, diritti e dignità lavorativa', 'Valori in corso: meno diritti, meno salario'. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio, i lavoratori si fermano - Presidio al Centro Torri: 'Oggi niente spesa'

ParmaToday è in caricamento