Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Edilizia, trattative rotte. Sciopero di 8 ore il 13 dicembre. "Chiedono di restituire una parte di salario"

Il 13 dicembre sarà sciopero di 8 ore per i lavoratori del settore dopo la rottura delle trattative. L'Ance ha chiesto la sospensione dell'Anzianità professionale edile: proteste dei sindacati

Edilizia. Rotte le trattative per il rinnovo del Contatto nazionale: il 13 dicembre sarà sciopero di 8 ore. "Dopo undici mesi di trattative si legge in una nota dei sindacati-r\isultano inaccettabili per le organizzazioni unitarie di categoria le posizioni assunte da ANCE e Cooperative edili, tese a negare il rinnovo del CCNL e con esso il recupero del potere d'acquisto dei salari, erosi dall'inflazione. Ancora una volta emerge, nelle posizioni più retrive delle controparti, l'idea di ridurre i salari e i diritti dei lavoratori, usando a pretesto la crisi. Il salario dei lavoratori non è una variabile che a seconda del momento si toglie o si concede. Ancor più irresponsabile, secondo FILLEA CGIL, FENEAL CISL e FEMCA UIL, il comportamento di ANCE e Cooperative, che provocatoriamente hanno chiesto la sospensione dell'APE (anzianità professionale edile), cosa che equivale a chiedere ai lavoratori del settore di restituire una parte del loro salario. I sindacati non ci stanno e non ci stanno i lavoratori e le lavoratrici dell'edilizia, che saranno chiamati allo sciopero di 8 ore proclamato per venerdì 13 dicembre contestualmente a numerose manifestazioni che si articoleranno su tutto il territorio nazionale, Parma compresa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia, trattative rotte. Sciopero di 8 ore il 13 dicembre. "Chiedono di restituire una parte di salario"

ParmaToday è in caricamento