menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero generale del 6 maggio: la Cgil di Parma porta il blocco a 8 ore

Venerdì 25 marzo sotto i Portici del Grano in Piazza Garibaldi si svolgerà il volantinaggio organizzato dal sindacato per informare la cittadinanza e i lavoratori dei settori coinvolti sui motivi dell'astensione

La segreteria della Cgil di Parma ha deciso di estendere all’intera giornata lavorativa lo sciopero generale proclamato dal Direttivo nazionale per il prossimo 6 maggio. La durata dell’astensione sarà dunque di 8 ore anziché 4. "Una decisione assunta - si legge nella nota del sindacato - con il sostegno di tutte le categorie interessate, per dare un segnale più forte e incisivo rispetto alle gravi preoccupazioni che opprimono in questa fase particolarmente delicata anche i lavoratori, i giovani, i pensionati e le famiglie del nostro territorio".

"Occorrono senza indugi risposte efficaci ai problemi primari: occupazione, difesa dei redditi, un fisco più equo, politiche di sviluppo; risposte diverse da quelle degli accordi separati o dell’inerzia di un Governo che non assume provvedimenti e che sta a guardare mentre altri importanti pezzi del nostro già saccheggiato sistema industriale migrano oltralpe".
Si mette dunque in moto la macchina organizzativa della Cgil di Parma, che in vista dello sciopero, ha già avviato una campagna di assemblee in tutte le principali aziende della provincia e che vede in agenda presidi e volantinaggi sull’intero territorio.

A tal proposito, si svolgerà il prossimo venerdì 25 marzo, dalle ore 10 alle ore 12, sotto i Portici del Grano in Piazza Garibaldi a Parma, il presidio con volantinaggio organizzato da FP, FLC e FILCAMS Cgil di Parma in preparazione dello sciopero generale del 6 maggio e per informare la cittadinanza e i lavoratori dei settori coinvolti (pubblico impiego; scuola, Università e ricerca; commercio, terziario e servizi) sui motivi che hanno portato i sindacati delle tre categorie della Cgil a non sottoscrivere gli accordi separati siglati da da Cisl e Uil.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento